Thohir si prepara. E se fosse l’ultima Inter di Moratti da numero uno a San Siro?

Moratti Thohir
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Moratti ThohirOgni ora che passerà da fine gara in poi, qualcuno si chiederà se Inter-Genoa del 25 agosto 2013 sarà stata l’ultima gara a San Siro di Massimo Moratti in qualità di Plenipotenziario Vincitutto e presidentissimo e numero 1 nerazzurro.

Domande lecite, perché da domani in poi ogni giorno è buono per una chiusura dell’affare-Thohir, affare che non pare più in discussione da tempo e che dovrebbe vivere del cosiddetto closing nella settimana di sosta della A, ovvero dopo Catania-Inter e la chiusura del mercato. Walter Mazzarri si concentra giustamente sul campo (“Non so cosa pensano i ragazzi quando tornano a casa, però quando si allenano tutti pensano a fare bene, cercano di capire ciò che il loro allenatore gli propone“), ma è chiaro che attende come tanti l’arrivo di Erick Thohir, il magnate che (a meno di sorpresone odierne, non confermate) in settimana sarà a Milano per dare una svolta definitiva al passaggio di quote dell’Inter che a San Siro dopo la partita di oggi ci tornerà a metà settembre contro la Juve.

Erick Thohir che avrebbe già dato il proprio assenso pochi giorni fa a un affare di mercato: parliamo dell’acquisto (5,5 milioni di euro per la metà) di Saphir Taider, investimento “in più” rispetto agli impegni di spesa precedenti, visto che a livello economico-finanziario questo esborso impatterà sul corrente esercizio. Resta il fatto che il magnate indonesiano sbarcherà in città nei prossimi giorni dopo il blitz milanese di fine luglio nel quale diede appuntamento “a presto” e in cui intervenì per sistemare alcuni dettagli dell’accordo. Naturalmente come detto verrà definita la quota di entrata (dal 55 al 70%) e l’esborso del tycoon. Oggi Moratti dovrebbe essere a San Siro ma la foto vicino a Thohir (come successe con Ernesto Pellegrini) non pare prevista. Poi, chissà… Di sicuro c’è che sarà Stankovic a salutare il popolo-Inter.

 

Fonte: La Gazzetta Sportiva