Eriksson shock: “Ho bisogno di soldi. Ho perso dieci milioni di sterline e ho dovuto…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Manchester City v ChelseaDa quando, nel 2007, il consulente Samir Khan ha cominciato a prendersi cura degli investimenti di Sven Goran Eriksson, una tempesta ha investito i risparmi dell’allenatore svedese del Guanzhou R&F. Come è stato scoperto tre anni dopo, parte dei soldi era finita nella tasche della famiglia di Khan con tanto di proprietà immobiliari alle Barbados.

È lo stesso Eriksson, attraverso un’intervista rilasciata al Telegraph, a mettere in luce il suo malumore: “Ho perso 10 milioni di sterline e odio Samir Khan, il consulente finanziario che mi ha rovinato. Non sono in bancarotta- continua Sven– ma ho bisogno di soldi e ho cominciato a vendere proprietà che sono parte della mia vita: ho ceduto la casa dei miei sogni costruita vicino a dove sono nato, ho dovuto licenziare chi ci lavorava per tenerla in ordine essendo molto grande“.

Per fortuna c’è il lavoro, c’è la famiglia: “Ho due figli grandi, uno in Italia. Sono felice, ma quando si parla di soldi e di Samir Khan mi arrabbio. Ma la vita continua”.