L’Inter tra la suggestione Eto’o e la soluzione last minute Borriello

Eto'o Borriello
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Eto'o BorrielloSi presenta ancora come un cantiere aperto la nuova Inter di Mazzarri. Il tecnico toscano è stato avvistato in sede, formalmente per fare il punto della situazione, informalmente per chiedere un’ulteriore sforzo sul mercato.

Tutto lascia presagire che la società di corso Vittorio Emanuele voglia accontentare l’ex tecnico del Napoli regalandogli, magari, anche un altro attaccante nel rush finale del calciomercato. L’acquisto di un’altra punta dovrebbe infatti arrivare sul gong dell’ultimo round di questa sessione estiva, anche perchè Mazzarri vuole valutare bene le condizioni del Principe Milito al suo ritorno in gruppo.

Laddove uno degli eroi del Triplete non dovesse fornire garanzie immediate, allora l’Inter virerebbe con convinzione su una punta in grado di dare subito un impatto decisivo alla squadra. Eto’o resta una suggestione, anche se non troppo velata: l’acquisto del Re Leone camerunense, al momento, è ostacolato dalla forte concorrenza (soprattutto del Chelsea) e dall’ingaggio particolarmente oneroso (l’Inter, a fronte di una richiesta di 7 milioni di euro, potrebbe garantirgli al massimo un ingaggio pari a 4 milioni, ndr).

L’alternativa sarebbe rappresentata da una soluzione last minute e low cost. Tutti gli indizi portano all’attaccante romanista Marco Borriello, osannato dalla Curva Sud in fase di presentazione, ma messo sul mercato dalla società capitolina. Anche in questo caso, però, l’intoppo più grande sembra essere rappresentato dal cospicuo ingaggio percepito dall’attaccante napoletano (4 milioni netti a stagione, ndr).

Un ingaggio di cui Sabatini vorrebbe liberarsi entro la fine del mercato cercando acquirenti anche all’estero (il centravanti è stato proposto a Fulham e West Ham, ndr). Dal canto suo, l’attaccante ex Genoa preferirebbe una destinazione italiana e vorrebbe recitare un ruolo da protagonista in patria per mettersi in luce in vista delle convocazioni per il prossimo mondiale brasiliano.

Mazzarri stima particolarmente Borriello, tanto da farlo monitorare anche durante la sua esperienza partenopea e, dopo aver a lungo sognato Osvaldo, sarebbe felice di poter aggiungere un bomber alla rosa degli attaccanti a sua disposizione. La sensazione è che un’operazione si farà, suggestiva o last minute che sia.