Capitolo cessioni: Pereira sacrificabile per ampliare il “tesoretto”

Alvaro Pereira Pinzolo
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Alvaro Pereira PinzoloDopo aver definito l’arrivo di Taider, la dirigenza nerazzurra lavora ora al mercato in uscita al fine di ampliare il tesoretto da reinvestire nel rush finale di questa sessione di mercato; oltre al prestito di Laxalt a Bologna (nell’ambito dell’affare che ha portato il franco-algerino a Milano, ndr) e l’ipotesi di una cessione temporanea di Ezequiel Schelotto, i nomi destinati a lasciare Appiano sono quelli di Kuzmanovic e Pereira.

Se la valutazione del serbo oscilla tra i 4 e i 5 milioni di euro, lo staff dirigenziale nerazzurro ritiene l’esterno uruguaiano l’elemento sacrificabile al fine di ottenere cash importanti da riutilizzare per rinforzare la rosa di Mazzarri.

Pereira non ha convinto nella passata stagione e anche in questo precampionato non è apparso l’esterno ammirato ai tempi di Sudafrica 2010, motivo per cui l’Inter spera di ottenere un importante gruzzolo (si parla di 10 milioni) dalla sua cessione. Gli estimatori del numero 31 interista non mancano: è risaputo dell’interesse del Tottenham, ma nelle ultime ore si è fatto avanti il Porto, ex squadra del Palito.

Procediamo con ordine: gli Spurs sono alla ricerca di un esterno di fascia sinistra per sostituire Gareth Bale, in procinto di passare al Real Madrid per una cifra astronomica che si aggira sui 100 milioni di euro. Sfumata l’ipotesi di inserire nella trattativa il madridista Coentrao, Villas Boas sarebbe ben disposto a riabbracciare il suo ex allievo ai tempi dei Dragoes.

L’arrivo a Milano del figlio del presidente del Porto, però, ha spostato gli equilibri: ufficialmente in Italia per definire gli ultimi dettagli riguardanti Rolando, Da Costa potrebbe aver chiesto informazioni sia su Schelotto che sull’uruguaiano, che in Portogallo conoscono bene e sperano di poter rilanciare dopo la brutta annata all’ombra della Madonnina.

Gli intrecci sull’asse Oporto-Milano potrebbero essere molteplici: se da un lato l’Inter vorrebbe monetizzare la cessione di Pereira, dall’altro i nerazzurri potrebbero non disdegnare uno scambio con Fernando, elemento interessante che andrebbe a rinforzare la mediana di Mazzarri.

Si sta ragionando nel campo delle ipotesi, anche se l’addio di Alvaro Pereira sembra ogni giorno sempre più probabile, a patto che nelle casse dell’Inter arrivino soldi importanti da reinvestire sul mercato.