Icardi, Juan Jesus e Belfodil non convincono, ma Mazzarri risponde così…

Walter Mazzarri indicazioni allenamento
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Walter Mazzarri indicazioni allenamentoIl rotondo 4-0 al Cittadella, oltre che a garantire l’accesso al turno successivo di Coppa Italia contro il Trapani, consente all’Inter di riabbracciare il suo popolo, tornando alla vittoria a San Siro dopo le ultime disfatte della passata stagione.

Tante le note positive, da Handanovic a Palacio, passando per Campagnaro e Kovacic, al di là del reale valore del Cittadella, squadra vogliosa di far bene, ma di una cilindrata nettamente inferiore ai nerazzurri, specie dopo l’espulsione intorno alla mezz’ora della prima frazione.

Qualcuno degli uomini di Mazzarri ha però deluso le attese, mostrando lacune a livello di concentrazione e a livello fisico, sintomo che i carichi di lavoro e gli schemi dell’ex tecnico del Napoli non sono stati ancora del tutto assimilati. Uno di questi è Ishak Belfodil,  che ha però l’attenuante di essere subentrato a partita in corso e di non aver potuto allenarsi a pieno regime a causa del Ramadan.

Oltre all’ex Parma, tra i rimandati ci sono anche Mauro Icardi e Juan Jesus; il baby attaccante è uscito anzitempo per un colpo subìto, lasciando un po’ di perplessità circa la sua condizione atletica, mentre il numero 5 nerazzurro ha spesso lasciato a desiderare in fase di chiusura e di lettura della situazione difensiva.

Mazzarri ha voluto però placare subito i dubbi: “Sia Belfodil che Icardi hanno un fisico particolare, è naturale che fatichino a trovare lucidità sotto porta. Mauro è stato uno dei peggiori nei test fisici, per cui ha dovuto lavorare per rimettersi in condizione. Juan Jesus fisicamente è straripante, ma deve assimilare certi movimenti tattici. Per un giovane difensore brasiliano è comprensibile”.

Parole mirate a spronare, ma senza creare polemiche quelle del tecnico interista, che però non riesce a nascondere il suo animo perfezionista quando si parla di un giocatore che sta dimostrando una condizione invidiabile, ossia Ricky Alvarez: “Ricky ha fatto bene, ma deve essere più continuo. Con le doti che ha può fare meglio”.

L’Inter di Mazzarri sta prendendo sempre più forma, ora tocca ai giocatori dimostrare di essere all’altezza delle aspettative.