CALCIOMERCATO/ Inter, ecco le idee per l’attacco tra sogni e ipotesi concrete

3. Samuel Eto'o - 85 milioni di euro
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Eto'o CamerunPablo Daniel Osvaldo ha scelto Southampton: ha deciso di trasferirsi in un campionato al momento sicuramente più in auge del nostro, nonostante il club inglese non sia certo una corazzata in grado di competere alla pari con Manchester City, Chelsea e le altre big del calcio britannico.

Una decisione più che rispettabile, visto anche l’ingaggio che l’italo-argentino percepirà nell’Hampshire, ma che interrompe uno dei sogni nerazzurri per l’attacco: Osvaldo era infatti un nome che stava allettando la fantasia del popolo interista in questa seconda metà di agosto.

Ora l’unico sogno con la S maiuscola si chiama Samuel Eto’o, grande eroe del Triplete nerazzurro del 2010 (oltre che protagonista di quello del Barça 12 mesi prima), in partenza dall’Anzhi; il club russo ha infatti deciso di “smantellare” la rosa attuale cedendo i pezzi pregiati acquistati a peso d’oro poche stagioni prima.

Riportare Eto’o a Milano è però molto difficile e non solo per l’ingaggio: purtroppo il ritorno del Re Leone all’ombra della Madonnina non dipenderà solo dall’Inter, attualmente non in grado di pareggiare offerte decisamente più allettanti provenienti da altri club europei.

Samuel è apprezzatissimo dal Chelsea di Josè Mourinho, il quale però ha individuato in Rooney l’obiettivo numero uno per l’attacco; qualora i Blues dovessero convincere i rivali dello United a cedere il loro numero 10, la strada che riporterebbe Eto’o a Milano potrebbe essere un po’ meno irta, anche se nelle ultime ore si è registrato l’interesse dello stesso Manchester per il camerunense, considerato l’ideale sostituto di Rooney.

Qualora Eto’o dovesse approdare in Inghilterra, l’Inter tornerà a sondare nuovamente le piste Gilardino e Borriello, ossia bomber “di scorta” dal nome meno suggestivo, ma in grado di garantire un valido contributo in zona gol.