Tirri (ag.Fifa): “Eto’o non verrà in Italia, anche se dovesse ridursi l’ingaggio. Potrebbe andare…”

eto'o sogno impossibile
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

eto'o sogno impossibileLa querelle legata al futuro di Samuel Eto’o si appresta a diventare un vero e proprio tormentone. Dopo la decisione di Suleyman Kerimov di rivedere i propri piani e ridimensionare le ambizioni dell’Anzhi, l’attaccante camerunense è finito sul mercato ed è ormai prossimo a lasciare la Russia. Da qualche giorno si è scatenato quindi il toto-destinazione con giornalisti e addetti ai lavori che provano a immaginare quale sarà la prossima squadra del Re Leone.

A tal proposito, l’agente Fifa Peppino Tirri (intermediario per il club di Makhachkala nella trattativa che, nell’estate 2011, porto al trasferimento del centravanti ex Barcellona nella Russian Premier League, ndr) ha commentato le voci circolate nelle ultime ore: “Onestamente non credo in un ritorno di Eto’o all’Inter – ha ammesso ai microfoni de IlSussidiario.net –. Lo stesso vale per tutte le altre squadre italiane. Potrebbe andare in Inghilterra, visto che il Chelsea ci sta pensando seriamente. Ma sono sicuro che non verrà in Italia”.

“Andrei cauto anche sulla possibilità di vederlo partire a parametro zero. Ha ancora un anno di contratto e non so se l’Anzhi lo lascerà andare via gratis. In ogni caso l’Inter punta sui giovani e sta adottando una politica di abbattimento dei costi…”.