Mourinho: “Emozionante incontrare l’Inter, ma anche se è un’amichevole…”

Mourinho occhiolino
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Mourinho occhiolino“Sarà la prima volta che affronterò l’Inter dalla finale di Champions League. Il 22 maggio 2010 è stata l’ultima volta che sono stato con i ragazzi e adesso li affronterò”. Sarà pur sempre calcio di agosto, ma per Josè Mourinho quella di stasera a Indianapolis (in Italia saranno le 2 di notte) non è un’amichevole come tutte le altre. Dopo tre anni lo Special One ritrova la sua Inter al debutto nella Guinness Cup. Per la prima volta, però, Mou non sarà il condottiero dei tempi del Triplete, ma l’avversario da battere.

Ci sono soltanto 6-7 giocatori della mia era, ma c’è tutto lo staff che è fantastico – ricorda Mourinho in conferenza stampa -. Ho un grande rapporto con loro, sarà bello“. Ma il momento amarcord dura poco. Subito riemerge il carattere del tecnico che non ci sta a perdere. Neanche in estate. “Nonostante si tratti di un’amichevole noi vogliamo vincere e durante il match dimenticheremo i sentimenti, come ho fatto durante Inter-Chelsea in Champions League. E quella di certo non era un’amichevole”.

E Mou dimostra anche di essere attento alle evoluzioni tattiche dei nerazzurri che, con Mazzarri in panchina, stanno ricercando una nuova identità di squadra: “L’Inter è una buona rivale. Non ci sono molte squadre in Inghilterra che giocano come loro, con cinque difensori, quattro centrocampisti e un attaccante. Giocano un calcio forte e diretto, sono molto bravi in contropiede, sarà una buona esperienza per noi“, ha concluso.

 

Fonte: gazzetta.it