CALCIOMERCATO/ Inter: si sogna Luiz Gustavo, ma le alternative non mancano

Luiz Gustavo
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Luiz GustavoCon Wallace molto vicino, l’Inter ha tappato il buco presente sulla corsia di destra e si è tuffata a capofitto alla ricerca del centrocampista che possa integrarsi alla perfezione con Guarin e Kovacic. La dirigenza nerazzurra, dopo svariate settimane passate a corteggiare il cagliaritano Nainggolan (sono ritenuti troppi i 15 milioni richiesti dal presidente Cellino), sembra essersi decisa a virare su altri obiettivi.

Il nome nuovo emerso nelle ultime ore è quello di Luiz Gustavo, centrocampista di proprietà del Bayern Monaco, pronto a lasciare la Baviera dopo due anni e mezzo pieni di successi. Con l’arrivo di Guardiola sulla panchina dei tedeschi, ma soprattutto con l’acquisto di Thiago Alcantara, vero e proprio pupillo dell’ex tecnico del Barcellona, gli spazi per il 26enne brasiliano sembrano essersi notevolmente ridotti.

Di conseguenza, il fresco vincitore dell’ultima Confederations Cup avrebbe fatto sapere, tramite il suo agente, di essere lusingato dal corteggiamento da parte del club di Massimo Moratti e di gradire Milano come sua possibile prossima destinazione. Un punto di partenza importante per le strategie future di Branca e Ausilio che dovranno, a questo punto, riuscire a superare l’ostacolo più duro: sono 18, infatti, i milioni richiesti dal Bayern per lasciar partire il mediano di San Paolo.

Una cifra decisamente alta per le attuali casse della società nerazzurra che, dal canto suo, vorrebbe strappare un prestito con obbligo di riscatto da esercitare nell’estate 2014. Una trattativa, dunque, alquanto complicata soprattutto considerando anche l’interesse di molti altri club, pronti a soddisfare le richieste economiche dei campioni d’Europa in carica.

L’attenzione degli uomini di corso Vittorio Emanuele è rivolta anche verso altri giocatori in grado di soddisfare le esigenze in mediana di Walter Mazzarri: da una parte c’è Saphir Taider, franco-algerino ventunenne del Bologna, che rappresenta al momento una pista quasi impraticabile visti i 20 milioni pretesi dai felsinei (cifra che potrebbe scendere notevolmente con l’inserimento di contropartite tecniche); dall’altra c’è sempre quel Wellington del San Paolo, da tempo bloccato dai nerazzurri, che rappresenta il “salvagente” su cui l’Inter ripiegherà nel caso di mancato arrivo di Luiz Gustavo.

Un’operazione attualmente congelata anche perché, con Wallace vicinissimo, la società nerazzurra si ritroverebbe ad occupare in un solo colpo tutti i posti da extracomunitario con un mese di mercato ancora da gestire.

Di certo c’è che all’Inter serve un centrocampista che abbini quantità e qualità: la speranza dei tifosi interisti e soprattutto di Mazzarri è che possa arrivare prima dell’inizio della nuova stagione, ma con molta probabilità bisognerà attendere i saldi dell’ultimo minuto.