Cassano: “Stramaccioni? Altra domanda. Mazzarri? Grandissimo allenatore ma…”

Cassano conferenza Parma
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

intervista Cassano GazzettaGiornata di incontro con la stampa per Cassano: FantAntonio ne ha per tutti. Dall’allenatore, al modulo, passando per lo scudetto e le squadre del cuore.

Ecco il Cassano pensiero: La Juventus? A ottobre ha già vinto lo scudetto. Provoca, Antonio Cassano. Ma lo fa in maniera molto seria e decisa: “È due o tre gradini al di sopra di tutte le altre avversarie. Hanno l’allenatore più forte in assoluto: inoltre, con gli acquisti che ha fatto, chiuderà presto la pratica”.

Poi spazio al Parma:Io e Amauri? Questa coppia cresce bene, proprio come l’intesa con i compagni: se camminano loro, di conseguenza cammino anche io. Ora ho le gambe terribilmente imballate: spero migliorino presto”. Sul calendario: “La partita con l’Inter sarà sicuramente evidenziata con il circoletto rosso perché sono un tifoso nerazzurro. Tuttavia la gara speciale per me sarà quella con la Sampdoria: è la squadra che ho nel cuore”. Si passa alla tattica: “Il mio modulo preferito? Il 4-3-1-2. Ma voglio talmente bene al mister che qualsiasi schema scelga, lo accetto con positività. Donadoni e Leonardi sono stati fondamentali per la mia decisione: grazie al loro pressing mi sono rimesso in gioco. Io avrei giocato ancora un anno con l’Inter e poi avrei appeso le scarpette al chiodo”.

Questioni disciplinari:Non posso assicurare l’assenza di “cassanate”. Leonardi mi ha concesso tre jolly dopo di che mi caccerà via”, afferma ridendo. Infine una rapida carrellata sui suoi allenatori: “Capello? Il numero uno. Allegri? Grande allenatore. Mazzarri? Grandissimo allenatore ma… quel “ma” è sulla persona, non sul tecnico. Stramaccioni? Altra domanda”.

 

Fonte: gazzetta.it