ESCLUSIVO – L.Suarez: “Mazzarri è l’uomo giusto, ma manca ancora qualcosa. Il problema di Moratti…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Luis SuarezIn un’intervista esclusiva rilasciata ai nostri microfoni, Luis Suarez, bandiera della Grande Inter, ha parlato del nuovo progetto nerazzurro e della possibile cessione della società al magnate indonesiano Erick Thohir. Ecco le sue parole…

Dopo un’annata disastrosa, il nuovo progetto Inter ha iniziato a prendere vita. Secondo lei Mazzarri è la scelta giusta per tornare a grandi livelli?

“Mazzarri è un allenatore di grande esperienza e professionalità. Le sue squadre hanno sempre fatto molto bene. Forse però manca ancora qualche giocatore per completare la rosa”.

Nainggolan e Isla ad esempio?

“Sì. Nainggolan è un ottimo giocatore e mi piace molto. Lo vedrei benissimo nel centrocampo dell’Inter. Isla invece potrebbe essere una scommessa. A Udine ha fatto molto bene e si sono viste le sue qualità. L’anno scorso per lui è stato un anno particolare ma è difficile giudicare perché è stata la prima stagione dopo l’infortunio”.

Se il centrocampo è ancora in costruzione, l’attacco con l’arrivo di Icardi e Belfodil sembra al completo. Condivide la decisione di cedere Cassano per puntare su due giovani?

“Cassano ha avuto dei problemi lo scorso anno a livello comportamentale e quindi era giusto cederlo. La scelta di affidare l’attacco a due giovani è interessante. Hanno molto talento però bisogna metterli alla prova perché la maglia dell’Inter ha un peso diverso. Comunque il quartetto Milito, Palacio, Icardi e Belfodil mi piace molto”.

Questa deve essere la stagione del riscatto. La squadra non avendo impegni europei avrà tutta la settimana per lavorare. Sarebbe un azzardo pensare allo scudetto?

“Anche quest’anno è giusto considerare la Juventus la squadra favorita, anche perché si è rinforzata nel reparto dove l’anno scorso aveva più problemi, cioè l’attacco. La possibilità di lavorare tutta la settimana sarà sicuramente un vantaggio, però per adesso è difficile parlare di scudetto, ma bisogna sicuramente puntare a tornare in Champions League”.

I successi più belli dell’Inter sono arrivati sotto la gestione della famiglia Moratti. Secondo lei esiste veramente la possibilità che il Presidente venda la società a Thohir?

“Finchè Moratti era in condizione di mettere i soldi non ha mai pensato a una cessione del club. Dipende tutto da lui e noi in questo momento siamo solo spettatori. Io non so se lui abbia ancora voglia. La crisi economica e le due stagioni grigie sicuramente hanno influito molto su questa possibilità”.

Crede più in una cessione di minoranza o di maggioranza?

“Credo che quello non dipenda da Moratti ma da chi decide di comprare…”.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook