La GdS insiste: settimana decisiva per la trattativa Moratti-Thohir. Nel frattempo a Milano…

Erick Thohir
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Erick ThohirStando a quanto riporta La Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina, prosegue la trattativa tra Massimo Moratti ed Erick Thohir, nonostante le ultimissime parole del presidente nerazzurro che sembravano mettere freni sulla vicenda della cessione societaria.

E l’ultima risposta data dal patron interista durante l’intervista concessa a Sportmediaset (“I tifosi nerazzurri devono preoccuparsi perchè potrei vendere la maggioranza? Non credo proprio…”) apre a due interpretazioni: non si devono preoccupare perché non la venderò, oppure perché se la venderò sarà in buone mani?

La storia si sa: il 43enne magnate indonesiano preme per avere subito la maggioranza; il presidente dell’Inter pensa, riflette, vuole tempo. L’attualità racconta invece che la prossima settimana potrebbe essere quella decisiva, anche perché lontana dai riflettori visto che molta dell’attenzione convergerà sull’inizio sportivo dell’avventura di Mazzarri a Pinzolo: Thohir potrebbe comparire in Italia dopo il rientro (due giorni fa) dei suoi avvocati post riunioni su riunioni a Milano. Sul tavolo di Moratti ci sarebbero tre proposte, tutte da valutare.

Nel frattempo a Milano spuntano i primi volantini non proprio di benvenuto per il magnate indonesiano (“Thohir, giù le mani dal F.C. Internazionale, l’Inter è solo dei milanesi”) e cresce il progetto dell’acquisto del trotto di San Siro presentato insieme da Inter e Milan. Il Comune di Milano, infatti, ora “apre”: c’è l’appuntamento per un incontro che, presumibilmente nell’ultima settimana di luglio, metterà intorno allo stesso tavolo il presidente Massimo Moratti, l’a.d. rossonero Adriano Galliani, il vicesindaco (con delega all’Urbanistica) Lucia De Cesaris e l’assessore allo Sport Chiara Bisconti.

Il progetto “Quarto Anello” di San Siro prende corpo. Prima, però, Moratti e Galliani faranno il punto (martedì o mercoledì) e tra il 15 e il 20 luglio i manager di M-I-Stadio (la società attraverso cui i due club gestiscono San Siro) si riuniranno con la Snai (proprietaria del trotto), con cui la trattativa cammina sottotraccia: i due club lavorano sulla proposta di acquisto sui 40-50 milioni. Sui tempi, Milan e Inter vanno di corsa: vogliono che, al massimo entro ottobre, il progetto diventi operativo.