Mazzarri accoglie Campagnaro e Andreolli: ecco quale sarà il loro ruolo nella nuova Inter

Campagnaro Andreolli
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Campagnaro AndreolliNella serata di giovedì, anticipando l’Inter, la Lega Calcio ha ufficializzato due operazioni concluse da tempo da parte dei dirigenti nerazzurri. Si tratta degli ingaggi di Hugo Armando Campagnaro dal Napoli e Marco Andreolli dal Chievo Verona, entrambi a parametro zero. Il neo tecnico Mazzarri punterà molto sui due difensori, specialmente sull’argentino.

Campagnaro, a 33 anni, dopo diverse stagioni vissute da protagonista con le maglie di Sampdoria e Napoli, è pronto a tuffarsi con coraggio nel mondo nerazzurro. A differenza di molti altri suoi coetanei, il roccioso centrale vanta una forma fisica invidiabile, grazie alla quale riesce ancora ad esprimersi ad alti livelli.

Nato come terzino destro, con il passare degli anni Campagnaro ha dimostrato tutto il suo valore sul centro-destra della difesa, ruolo che pare essere fatto apposta per lui. Proprio per i suoi trascorsi come esterno difensivo, el Toro è abile anche in fase di appoggio al centrocampo, caratteristica fondamentale per giocare in quel ruolo.

La carriera dell’argentino in Italia è stata accompagnata negli ultimi anni da Walter Mazzarri, che ritroverà anche ad Appiano Gentile. Proprio il neo allenatore nerazzurro punterà molto sul suo fedelissimo, che già in blucerchiato e in azzurro gli ha regalato grosse soddisfazioni. Dopo 143 presenze e 4 gol con la maglia del Napoli, con cui ha anche conquistato una Tim Cup, per Campagnaro è giunto il momento di dimostrare tutto il suo valore in una delle squadre più prestigiose al mondo.

Discorso analogo vale per Andreolli, cresciuto nelle giovanili dell’Inter e rientrato a Milano dopo un lungo girovagare per l’Italia. Roma, Vicenza, Sassuolo, ancora Roma e Chievo Verona sono le piazze in cui il ventisettenne di Ponte dell’Olio si è messo in luce nonostante diversi infortuni ne abbiano limitato il rendimento. Adesso però Marco è pronto alla grande avventura, ripartendo proprio da dove aveva cominciato.

Andreolli sarà inizialmente un’alternativa ai titolari, utile sia per la sua duttilità, visto che può giocare sia sul centro destra che sul centro sinistra, sia per il suo passato nelle giovanili nerazzurre che tornerà utile per le liste Uefa una volta che l’Inter farà ritorno in Europa.