CALCIOMERCATO/ Il Livorno si affida a due baby nerazzurri: Benassi c’è, Bardi quasi. E su Duncan…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Bardi e BenassiTante operazioni in uscita per il settore giovanile nerazzurro in questa fase di mercato. Definito il passaggio di Di Gennaro al Cittadella, i prossimi due giovani a lasciare Appiano saranno quasi certamente Benassi e Bardi.

Il primo, dopo alcune buone prestazioni in Serie A con la maglia dell’Inter, ha bisogno di lasciare la casa madre e di giocare con continuità per non bloccare il suo processo di maturazione. Discorso diverso per Bardi che è già reduce da alcune stagioni in prestito.

Su entrambi è forte il pressing del Livorno: Benassi ha già firmato con il club di Spinelli e a ore potrebbe arrivare l’ufficialità, mentre la trattativa per Bardi, pur essendo in fase avanzatissima, non è ancora stata chiusa. Il motivo è che i nerazzurri sperano ancora di inserire il giovane come parziale contropartita in qualche interessante operazione di mercato, vedi la trattativa con il Cagliari per Nainggolan, anche se l’estremo difensore dell’Under 21 sembra ormai destinato a vestire la maglia amaranto.

Oltre a Bardi e Benassi, Spinelli continua a sperare nel prestito di Duncan. Il ghanese, che ora è impegnato con la sua nazionale nel Mondiale Under 20, ha disputato un’ottima seconda parte di stagione proprio nel club toscano, risultando spesso decisivo nel loro cammino verso la Serie A.

Su un’eventuale prestito di Duncan sarà molto importante il giudizio di Mazzarri, che ha fatto sapere di voler aspettare il ritiro per decidere se tenerlo in rosa o mandarlo a fare un altro anno di gavetta in provincia, con il club amaranto che potrebbe dargli la possibilità di avere un ampio minutaggio in Serie A.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook