Il pagellone nerazzurro 2012/2013: Kuzmanovic, voto 4.5

Zdravko Kuzmanovic Inter allenamento
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

pagellone nerazzurro Zdravko Kuzmanovic Inter allenamentoIl pagellone nerazzurro 2012/13 realizzato dalla redazione di SpazioInter.it, analizza oggi la stagione di Zdravko Kuzmanovic. Il centrocampista serbo, nato a Thun da genitori serbi il 22 settembre 1987, è arrivato nel mercato di gennaio dallo Stoccarda senza però avere un impatto positivo nell’Inter, dove ha collezionato 14 presenze senza segnare alcun gol.

Kuzmanovic, voto 4.5

Dopo i tre anni vissuti alla Fiorentina tra il 2007 e il 2009, in cui si era espresso su ottimi livelli attirando su di sè le attenzioni di molti club europei, Kuzmanovic passò allo Stoccarda a titolo definitivo per una cifra vicina agli 8 milioni di euro. In Germania, dove ha giocato fino allo scorso inverno, ha avuto un buon rendimento anche in zona gol. Poi, con il contratto in scadenza nel giugno 2013, il centrocampista serbo è passato all’Inter per 1 milioni di euro, firmando un contratto fino al 30 giugno 2017.

La sua avventura in nerazzurro non è certo cominciata sotto i migliori auspici con l’esordio di Siena del 3 febbraio, quando l’Inter andò al tappeto 3-1. Con la maglia numero 17 sulle spalle, Kuzmanovic non è riuscito a ritagliarsi molto spazio tra le scelte di Stramaccioni anche per un problema muscolare che gli ha spesso impedito di allenarsi con la squadra. Lento e compassato, non ha mai ritrovato la forma smagliante di Firenze, quando sotto la guida di Cesare Prandelli era diventato una colonna del centrocampo viola.

Con l’epidemia di infortuni che poi si è abbattuta su Appiano Gentile, Zdravko nelle ultime settimane ha giocato con continuità, senza però mai offrire prestazioni particolarmente convincenti. Per questo, nell’Inter del prossimo anno, difficilmente vedremo il suo nome nella lista dei centrocampisti a disposizione di Walter Mazzarri.