Confederations Cup 2013: top & flop di Brasile-Messico e Italia-Giappone

Giovinco Italia-Giappone 4-3
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Confederations Cup 2013 Neymar Brasile-Messico 2-0Seconda partita e seconda vittoria per il Brasile di Scolari che batte il Messico trascinato da un sontuoso Neymar, che porta in vantaggio i suoi all’ottavo e serve a Jo l’assist del 2-0 a tempo scaduto. I messicani salutano anticipatamente la competizione ma riscattano parzialmente la brutta prestazione offerta contro l’Italia, grazie alle ottime prove di Giovani dos Santos, Guardado e Barrera, inspiegabilmente tenuto in panchina da De La Torre.

Top & Flop

BRASILE

Neymar 8: Gol, assist e una prova da autentico uomo squadra. Squarci di fenomeno.

Oscar 4: Il lontano parente del giocatore ammirato al Chelsea. Non è in condizione e si vede.

MESSICO

Dos Santos 7.5: Stravince il duello con Marcelo e risulta ancora una volta il migliore dei suoi.

Hernandez 4.5: Non entra mai in partita, ingabbiato dal duo Thiago Silva-David Luiz.

Pagelle

Brasile (4-3-3): Julio Cesar 6; Dani Alves 5.5, David Luiz 7, T. Silva 6.5, Marcelo 5; Paulinho 6, Luiz Gustavo 6, Oscar 4 (60’ Hernanes 6); Hulk 5.5 (77’ Lucas s.v.), Fred 4.5 (81’ Jo 6.5), Neymar 8. All.: Scolari 6.5.

Messico (4-4-1-1): Corona 6; Mier 5, Rodriguez 5.5, Moreno 5, Torres 5 (dal 69’ Barrera 7); Flores 5.5 (58’Herrera 5.5), Salcido 5.5, Torrado 5 (87’ Jimenez s.v.), Guardado 6.5; Dos Santos 7.5; Hernandez 4.5. All.: De La Torre 5

 

Confederations Cup 2013 Giovinco Italia-Giappone 4-3In una partita folle un’Italia brutta e fortunata riesce immeritatamente ad avere la meglio su un eccellente Giappone. Nipponici avanti 2-0 dopo 33 minuti grazie alle reti dei due giocatori più talentuosi, Honda e Kagawa. Gli azzurri accorciano le distanze a fine primo tempo con De Rossi e ribaltano il risultato nella ripresa con un autogol di Uchida e un rigore di Balotelli. Pareggio di Okazaki che svetta di testa su una punizione tagliata di Endo e gol decisivo di Giovinco, su assist di Marchisio.

Top & Flop

ITALIA

De Rossi 6.5: prestazione non scintillante ma ha il merito di ridurre lo svantaggio e di avviare l’azione del 4-3 con una bella verticalizzazione per Marchisio.

De Sciglio 5: due passi indietro rispetto al bell’esordio col Messico; grave l’ errore che porta al rigore per il Giappone.

GIAPPONE

Kagawa 7: da grande giocatore riscatta la pessima partita giocata con il Brasile. Un gol, una traversa e tanta qualità.

Yoshida 5: Poco reattivo, tatticamente indisciplinato, complessivamente dannoso.

Pagelle

Italia (4-3-2-1): Buffon 6; De Sciglio 5, Barzagli 5.5, Chiellini 5.5, Maggio 5.5 (59′ Abate 6); Pirlo 5, De Rossi 6.5; Montolivo 5.5, Aquilani 5.5 (73′ Giovinco 6.5), Giaccherini 6.5 (67′ Marchisio 6.5), Balotelli 6 . All.: Prandelli 6.

Giappone (4-3-2-1): Kawashima 5.5; Uchida 5 (72′ Sakai 6), Konno 5.5, Yoshida 5, Nagatomo 6; Hasebe 6, Endo 6.5 (78′ Hosogai s.v.), Maeda 6 (78′ Havenaar s.v.); Honda 6.5, Kagawa 7; Okazaki 6. All.: Zaccheroni 7