Tra Tommaso Rocchi e l’Inter è già finita: per l’ex Lazio niente rinnovo contrattuale

Inter-Lazio Rocchi delusione
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Inter-Lazio Tommaso Rocchi delusioneE’ arrivato all’Inter nello scorso mercato di gennaio con il compito di far rifiatare gli attaccanti titolari ma, a causa della maledizione infortuni che ha colpito la rosa nerazzurra nell’ultima parte di stagione, Tommaso Rocchi si è ritrovato ad essere l’unico riferimento offensivo a cui affidarsi.

Nonostante le trentacinque candeline già spente, l’attaccante veneziano è riuscito a dare comunque il suo contributo con prestazioni che di certo non hanno incantato i tifosi della Beneamata, ma che hanno dimostrato che per lui non è ancora arrivato il momento di appendere le scarpette al chiodo.

L’ex capitano della Lazio, da vero professionista, si è messo a lavorare duramente alla ricerca di una buona condizione fisica dopo i sei mesi passati tra tribuna e panchina agli ordini di Petkovic (dove ha totalizzato solo tre presenze, ndr); e così, a dispetto dell’iniziale scetticismo generale che lo ha accompagnato nella sua nuova avventura sotto la Madonnina, il buon Tommaso si è caricato sulle spalle l’attacco dell’Inter nel periodo più brutto della gestione Stramaccioni.

La continuità con cui è stato schierato negli ultimi due mesi del passato campionato gli ha permesso di acquisire la giusta fiducia e, conseguenza logica per chi come lui ha il fiuto del gol innato, di trovare anche la via della rete in tre circostanze: la prima contro l’Atalanta (che ha rappresentato anche il suo centesimo gol in Serie A), poi con il Parma (1-0 decisivo) e infine nell’ultima partita contro l’Udinese.

Adesso, però, con il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno, il suo addio sembra scontato nonostante un’opzione, inserita al momento della firma, che prevedeva la possibilità di un prolungamento anche per la stagione 2013/2014. Un rinnovo che sembrava già difficile nel caso in cui fosse arrivata la conferma per Strama e che, con l’arrivo di Mazzarri, è diventato praticamente impossibile.

Difficile, infatti, che l’ex allenatore del Napoli, abituato a giocare con attaccanti di grande movimento e pronti al sacrificio anche in fase di non possesso, possa ritenere adeguato al suo progetto un calciatore in là con gli anni.

Sfumata la possibilità di concludere la sua carriera in nerazzurro, per Rocchi potrebbe comunque esserci un altro anno da giocatore in una realtà minore della Serie A dove la sua esperienza rappresenterebbe ancora un valore aggiunto. Un’ultima stagione da vivere sul rettangolo di gioco prima del ritorno, come dirigente, nel club biancoceleste di Claudio Lotito.

Fra qualche anno molti avranno dimenticato la sua breve parentesi in nerazzurro, ma Tommaso Rocchi merita comunque un grosso applauso per aver onorato fino all’ultimo la maglia dell’Inter.