Che ne sarà di Ricky Alvarez? Per l’argentino spunta una pretendente italiana…

Ricky Alvarez
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

alvarezSempre più in bilico il futuro di Alvarez in nerazzurro. Con l’approdo di Mazzarri sulla panchina nerazzurra e del suo marchio di fabbrica (il proverbiale 3-5-2, mutabile in un 3-4-1-2, ndr) è ragionevole ritenere che le chances di Ricky Maravilla si riducano drasticamente.

Dopo due stagioni fatte di alti e bassi, il mancino ex Velez ha chiuso la passata stagione in crescendo trovando continuità di impiego, di rendimento e realizzando ben 5 reti. Nonostante abbia dato saggio delle sue qualità, Alvarez non sembra rientrare nei piani del tecnico toscano, che vede nel talento argentino un attaccante esterno difficile da inserire nel suo impianto di gioco, se non a partita in corso in un ipotetico 3-4-2-1 o in un 4-2-3-1 (moduli che Mazzarri utilizza frequentemente nelle seconde frazioni di gioco, ndr).

Ecco che allora si fa sempre più probabile la cessione del numero 11 argentino che potrebbe essere sacrificato per monetizzare o per essere utilizzato come contropartita tecnica in qualche operazione. Sulla sue tracce vi sono da tempo sia l’Atletico Madrid, che grazie ai soldi incassati dalla cessione di Falcao vorrebbe rafforzare il 4-2-3-1 di Simeone, sia il Porto che in Alvarez vede un potenziale sostituto del colombiano James Rodriguez passato al Monaco.

Negli ultimi giorni, però, si è fatta sempre più concreta la possibilità che Ricky Alvarez possa continuare la sua avventura italiana. Il neo tecnico del Grifone, Fabio Liverani, infatti, sembra averlo inserito nella sua personale lista dei desideri. L’ex tecnico della Primavera genoana avrebbe identificato in Ricky Maravilla ed in Edu Vargas gli attaccanti esterni perfetti per quel 4-3-3 con il quale intenderebbe schierare il suo Genoa.

Preziosi, dal canto suo, sembra voler accontentare le richieste del suo nuovo tecnico e cercherà di sondare il terreno con la società di Massimo Moratti, magari proponendo uno scambio con Gilardino o Antonelli.

Al momento, però, l’ostacolo più grande sembra essere rappresentato dall’ingaggio percepito dall’attaccante esterno argentino e che la società ligure avrebbe difficoltà a coprire. Per i prossimi giorni si attendono sviluppi importanti che potrebbero segnare il futuro italiano del calciatore interista.