CALCIOMERCATO/ Inter: Isla in pole, Basta l’alternativa

Basta Isla
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

calciomercato Inter Isla BastaCon il mercato alle porte, iniziano a delinearsi quelli che saranno i principali obiettivi dell’Inter in vista della prossima stagione. I nerazzurri sanno di non poter più sbagliare: dopo due annate da dimenticare, il campionato che inizierà ad agosto dovrà riportare la società di corso Vittorio Emanuele nelle zone nobili della classifica.

Per questo Branca e Ausilio sono già al lavoro per cercare di soddisfare le richieste di Walter Mazzarri. Una delle priorità del nuovo allenatore è l’arrivo di un esterno destro: l’intento sarebbe quello di liberarsi di almeno uno tra Jonathan e Schelotto, per fare spazio a quello che sarà il titolare di ruolo. In questo senso, constatata l’impossibilità di arrivare a Zuniga, i due nomi in cima alla lista dei desideri del tecnico toscano sono Mauricio Isla e Dusan Basta.

Il cileno, per il quale di recente è stata rinnovata la comproprietà tra Juventus e Udinese, resta in pole sia per motivi tecnici (è più duttile e ha maggiore qualità rispetto all’ex compagno di squadra) sia per motivi anagrafici (25 anni contro i 29 del serbo).

Intervistato ai microfoni di Gazzetta.it all’uscita dal palazzo della Lega Calcio, il presidente dei friulani Gino Pozzo ha così commentato la situazione legata al giocatore: Gli accordi sono chiari, abbiamo rinnovato la comproprietà con la Juve, poi toccherà a loro decidere se tenerlo o meno. Se la Juve dovesse decidere di girare il giocatore ad una terza squadra a noi andrebbe bene”.

Moratti sembra disposto ad offrire non più di 5 milioni per la metà appartenente ai bianconeri di Torino, la cui richiesta è, però, di almeno 7 milioni e mezzo. Conte, inoltre, non sembra ancora convinto di voler cedere a una diretta concorrente un giocatore per la cui metà, esattamente un anno fa, venne sborsata una cifra vicina ai 10 milioni.

Decisiva allora potrebbe essere la volontà dell’ex Udinese, voglioso di rivincita e preoccupato dalla prospettiva di vivere un altro anno da riserva di Lichtsteiner. Infatti, complice il grave infortunio al ginocchio rimediato nella scorsa stagione, quest’anno Isla ha totalizzato solamente 20 presenze tra campionato e coppe: un bottino decisamente striminzito per quello che fino a qualche tempo fa era considerato l’esterno migliore del nostro campionato.