Guarin assicura: “Resto all’Inter, voglio scrivere la storia in nerazzurro. Nell’ultima stagione…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Guarin Partizan-InterDal ritiro della nazionale colombiana, Fredy Guarin si confessa in un’intervista concessa ai microfoni della rivista “Futbol Total”. Negli ultimi giorni si è parlato a lungo di un suo possibile addio, ma il centrocampista nerazzurro ha voluto subito spegnere le voci riguardanti un suo futuro lontano da Milano: Resto all’Inter – garantisce il ‘Guaro’ –. Sono a Milano da poco più di un anno, voglio continuare a crescere qui e dimostrare cose migliori sia a livello individuale sia a livello di squadra. L’Inter è un grandissimo club e punta sempre in alto. Voglio scrivere la storia in nerazzurro“.

L’ex Porto analizza poi le cose che non sono andate nell’ultima stagione: Ci sono stati tanti infortuni, che hanno colpito giocatori importanti per il nostro gioco. Questo ci ha creato problemi dal punto di vista fisico e mentale, oltre che tattico. La rosa era decimata e Stramaccioni è stato costretto a schierare tanti giovani. Anch’io non ho potuto giocare molto e inevitabilmente questi aspetti compromettono il rendimento di una squadra.

In chiusura il numero 14 nerazzurro parla del suo ambientamento in Italia e del numero sempre maggiore di connazionali che stanno avendo successo in Serie A: Non è stato semplice abituarmi ai ritmi di Milano. Qui c’è una grande passione per il calcio e anche quando non sei in campo devi stare attento a come ti comporti. Poco a poco mi sono adattato. Ci sono sempre più colombiani in Serie A, stiamo facendo dell’Italia un nostro feudo. Questa è una notizia importante per il nostro Paese perchè dà una speranza ai giovani che sognano l’Europa. Insomma, ci stiamo guadagnando spazio”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook