CALCIOMERCATO/ Icardi sbarca a Milano per le visite mediche: l’argentino è pronto per la nuova avventura

Icardi arrivo Milano
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Icardi arrivo MilanoNel tardo pomeriggio di mercoledì, è sbarcato a Milano Mauro Icardi. L’ormai ex attaccante della Sampdoria, passato in nerazzurro per circa 12,5 milioni di euro, sosterrà oggi le consuete visite mediche che precedono la firma sul contratto che lo legherà all’Inter per i prossimi cinque anni. Il ventenne di Rosario, dovrebbe poi esser presentato ufficialmente alla stampa lunedì 1 luglio. Tutto come previsto quindi, con Inter e Sampdoria che si erano accordate già da tempo per completare il suo trasferimento da Genova a Milano.

Arrivato in blucerchiato nell’estate 2011 dal Barcellona, Icardi nella sua prima stagione italiana aveva collezionato appena due presenze e un gol proprio con la Sampdoria in Serie B, per poi esplodere quest’anno nella massima serie. Specie dopo il grave infortunio di Maxi Lopez, o cañito si è messo in luce con prestazioni importanti, che hanno attirato le attenzioni dei maggiori club italiani ed europei.

Tra questi, già a gennaio, c’era il Napoli di Walter Mazzarri. Il neo tecnico dell’Inter, aveva individuato in Maurito il degno sostituto di Edinson Cavani. A causa delle eccessive richieste di Garrone però, l’affare non andò in porto con i partenopei che virarono su Calaiò per completare il proprio parco attaccanti. Sentendo le sirene dell’Inter, probabilmente anche lo stesso Icardi preferì temporeggiare in attesa di una chiamata da Milano.

Questa, poco tempo dopo, è arrivata ed è stata decisiva. L’accordo tra le due società è stato trovato ben presto con la Sampdoria che ha effettuato una plusvalenza importante, mentre l’Inter si è assicurata una dei prospetti più importanti a livello mondiale. Infatti, nella sua prima stagione in Serie A, Icardi ha collezionato 31 presenze realizzando ben 10 gol partendo spesso, soprattutto ad inizio stagione, dalla panchina. Vi sono state anche settimane di appannamento derivate dalla scarsa continuità dei doriani, ma i numeri dell’argentino restano comunque positivi.

Probabilmente Icardi vivrà sotto l’ala protettiva di Diego Milito ma, fino a quando il Principe sarà ai box, Mazzarri punterà sull’ex attaccante della Sampdoria al fianco di Palacio. Sempre che il mercato non regali qualche altra perla per completare l’attacco nerazzurro.