CALCIOMERCATO Osvaldo furioso. Per l'Inter è più di un'idea...

CALCIOMERCATO/ Osvaldo furioso. Per l’Inter è più di un’idea…


osvaldoDopo l’approdo di Walter Mazzarri sulla panchina dell’Inter, i dirigenti nerazzurri stanno cominciando a muoversi per accontentare le richieste del tecnico toscano per creare una rosa a sua immagine e somiglianza.

Per agevolare il suo credo calcistico, basato sul 3-5-2, da corso Vittorio Emanuele si starebbero muovendo in primo luogo per il restauro della fasce, dove soprattutto il futuro di Schelotto e Jonathan potrebbe essere lontano da Appiano Gentile.

In quest’ottica, i nomi più caldi restano quelli di Mauricio Isla, in comproprietà tra Juventus e Udinese, Dusan Basta, in forza sempre ai friulani, e Juan Camilo Zuniga del Napoli con il contratto in scadenza nel giugno del 2014.

La volontà nerazzurra di acquistare almeno un esterno di livello importante, non deve però condizionare l’arrivo di ulteriori rinforzi in altri reparti. Infatti, anche il pacchetto offensivo, considerando la giovane età di Mauro Icardi e le incognite legate alle condizioni fisiche di Diego Milito, potrebbe riservare nuove entrate.

Nelle ultime ore, va registrata la voce secondo cui Mirko Vucinic sarebbe finito sul mercato. Il montenegrino, ha un contratto che lo lega alla Juventus fino al 30 giugno 2015, ma il probabile arrivo di almeno un top player nell’attacco bianconero potrebbe indurre Conte a rinunciare all’ex giallorosso per far cassa.

Attualmente però, in questo senso, non sembrano esserci riscontri importanti. Invece, il nome che più di tutti si sposerebbe alla perfezione con le esigenze nerazzurre e soprattutto di Mazzarri, è quello di Pablo Daniel Osvaldo.

L’attaccante della Roma, viste anche le polemiche con ambiente, società e tifosi, potrebbe aver esaurito il suo tempo con i lupacchiotti. Anche nella finale di Tim Cup persa contro la Lazio, Osvaldo è rimasto in panchina per poi entrare solo negli ultimi minuti per il forcing finale senza lasciare il segno.

Al termine della partita, l’attaccante italo-argentino avrebbe inveito contro Aurelio Andreazzoli, disertando anche la premiazione.

Seguito anche dalla Fiorentina e amatissimo da Mazzarri per la sua capacità di reggere quasi da solo il peso dell’attacco, facendo anche un gran lavoro per la squadra, Osvaldo rappresenta il profilo migliore per accontentare le esigenze del neo allenatore nerazzurro.

A meno che a Roma non arrivi un tecnico capace di ricucire lo strappo importante che si è creato, la punta della Nazionale potrebbe lasciare la Capitale per una cifra vicina ai 15 milioni di euro.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl