Next Generation Inter, i talenti della Primavera: Raffaele Di Gennaro

Next Generation Players, i talenti della Primavera nerazzurra: Raffaele Di Gennaro


Raffaele Di GennaroCome nella passata stagione, anche quest’anno vi terremo compagnia durante il periodo estivo con una rubrica dedicata ai giocatori più importanti della Primavera interista di Daniele Bernazzani che ha terminato anzitempo la stagione non riuscendo a conseguire la qualificazione per le “Final Eight” di Gubbio.

Il primo profilo che proponiamo è quello del portiere Raffaele Di Gennaro. Classe 1993, il nativo di Saronno è stato costretto ai box per tutta la prima parte di stagione a causa della lussazione all’anca sinistra rimediata in giugno nella vittoriosa semifinale del Campionato contro il Milan che diede all’Inter il pass per la finale, poi dominata, contro la Lazio.

Recuperato al cento per cento della condizione Di Gennaro è tornato ad occupare il posto da titolare in questo 2013 contro il Chievo il 19 gennaio (ritrovando il numero uno in maniera definitiva dall’8 febbraio contro il Varese, ndr). In totale undici presenze tra stagione regolare e playoff con nove vittorie all’attivo e sole due sconfitte, prima contro il Milan nel derby valido per la conquista della qualificazione diretta alle “Final Eight” e poi contro il Torino nella finale dei playoff, nelle quali è però risultato assolutamente incolpevole sulle reti avversarie.

Grazie soprattutto all’introduzione della panchina lunga nel Campionato di Serie A, il “DiGe” è riuscito anche a togliersi la soddisfazione di collezionare undici convocazioni con la prima squadra senza però riuscire ad esordire.

Per quanto riguarda le prospettive future, l’estate prossima Di Gennaro lascerà Appiano Gentile per iniziare a confrontarsi con il calcio professionistico. Vedremo se i vertici nerazzurri riterranno opportuno trovargli una sistemazione in Serie B oppure in Lega Pro ma l’importante sarà trovare una piazza che possa garantirgli la titolarità e la possibilità quindi di accrescere il bagaglio d’esperienza e migliorare i punti deboli che nel suo caso riscontriamo nelle uscite, in particolar modo quelle alte, dato che tra i pali garantisce, grazie ad una notevole reattività, da sempre un ottimo rendimento.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl