Mou: “Se mettete Zanetti e Balotelli nella stessa domanda non posso rispondere. Ho sentito Pupi e…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Zanetti MourinhoUna conferenza stampa come tante. Anzi no; con Josè Mourinho nulla è scontato, nè in campo nè ai microfoni. La classica conferenza della vigilia di una gara di Champions, in questo caso il ritorno della semifinale tra Real Madrid e Borussia Dortmund, si trasforma nell’ennesima “perla” dello Special One, abile a stemperare la tensione alla vigilia di un match così delicato per i Galacticos.

Josè, alla domanda circa le parole di Balotelli su alcuni arbitraggi e sull’infortunio di Zanetti, risponde con un sorriso e tanta arguzia: Se mi metti Zanetti e Balotelli nella stessa domanda cominci male. Non puoi mettere loro due insieme nella stessa domanda, o uno o l’altro. Parliamo di Zanetti che preferisco”.

Cuore nerazzurro quello dello Special One, che rivela di aver sentito il capitano interista dopo il brutto infortunio nel match di ieri con il Palermo: “Sì, ho sentito Javier per telefono. Ovviamente è pronto a fare ancora di più, è pronto a lottare per tornare in campo“.

Parole importanti quelle di Mourinho, legato a Zanetti come a tutto l’ambiente nerazzurro, che rivelano la voglia del numero 4 interista di tornare in campo, nonostante il terribile infortunio e i 39 anni.

In una giornata, come quella odierna, in cui tutti il mondo, interista e non, si stringe attorno all’argentino dell’Inter, le parole di Josè risuonano come un segnale forte e chiaro: il capitano non vuole mollare, ma è pronto a tutto pur di tornare a vestire la casacca con cui ha stabilito tanti record e con cui ha ottenuto moltissimi trionfi.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook