Mou: "Se mettete Zanetti e Balotelli nella stessa domanda non posso rispondere. Ho sentito Pupi e..."

Mou: “Se mettete Zanetti e Balotelli nella stessa domanda non posso rispondere. Ho sentito Pupi e…”


Zanetti MourinhoUna conferenza stampa come tante. Anzi no; con Josè Mourinho nulla è scontato, nè in campo nè ai microfoni. La classica conferenza della vigilia di una gara di Champions, in questo caso il ritorno della semifinale tra Real Madrid e Borussia Dortmund, si trasforma nell’ennesima “perla” dello Special One, abile a stemperare la tensione alla vigilia di un match così delicato per i Galacticos.

Josè, alla domanda circa le parole di Balotelli su alcuni arbitraggi e sull’infortunio di Zanetti, risponde con un sorriso e tanta arguzia: Se mi metti Zanetti e Balotelli nella stessa domanda cominci male. Non puoi mettere loro due insieme nella stessa domanda, o uno o l’altro. Parliamo di Zanetti che preferisco”.

Cuore nerazzurro quello dello Special One, che rivela di aver sentito il capitano interista dopo il brutto infortunio nel match di ieri con il Palermo: “Sì, ho sentito Javier per telefono. Ovviamente è pronto a fare ancora di più, è pronto a lottare per tornare in campo“.

Parole importanti quelle di Mourinho, legato a Zanetti come a tutto l’ambiente nerazzurro, che rivelano la voglia del numero 4 interista di tornare in campo, nonostante il terribile infortunio e i 39 anni.

In una giornata, come quella odierna, in cui tutti il mondo, interista e non, si stringe attorno all’argentino dell’Inter, le parole di Josè risuonano come un segnale forte e chiaro: il capitano non vuole mollare, ma è pronto a tutto pur di tornare a vestire la casacca con cui ha stabilito tanti record e con cui ha ottenuto moltissimi trionfi.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy