Caccia all’Europa League: ecco le concorrenti per un posto nella Little Europe

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Europa LeagueIn principio vi era la Champions League, con tutte le sue stelle, il suo fascino, la sua inconfondibile musica e i tanto sognati milioni di euro d’introiti; poi venne l’annata nera targata Gasperini-Ranieri, risollevata solo in parte da Stramaccioni nel finale, a cui fece seguito il purgatorio dell’Europa League.

Dopo un anno vissuto sulle montagne russe, tra alti e bassi, l’Inter si trova costretta nuovamente a lottare per l’ingresso nell’Europa dei “piccoli”, quella Little Europe che rappresenta pur sempre una competizione europea, ma presenta qualche lato scomodo e qualche controindicazione.

Come ribadito da Strama e dal presidente Moratti, il blasone del club nerazzurro implica la partecipazione a una coppa di carattere continentale ed è per questo che Zanetti e soci dovranno dare il massimo per accedere ai preliminare dell‘Europa League, anche se la concorrenza è agguerrita.

A cinque giornate dal termine, la classifica, dal quarto posto in giù, recita Fiorentina 58, Inter 53, Roma 52, Lazio e Udinese 51, via via tutte le altre; senza ombra di dubbio un bel gruppetto di squadre, tenendo anche presente che, da qui al termine, ci saranno degli scontri diretti interessanti e che potrebbero spostare gli equilibri.

Partiamo dal principio e cerchiamo di chiarire la situazione: all’Europa League 2013/2014 si qualificheranno la quarta e la quinta classificata, più la vincitrice della Coppa Italia; chi trionferà nella coppa nazionale, ossia una tra Lazio e Roma, entrerà di diritto nella fase a gironi, evitandosi gli oneri dei preliminari.

Chi, al termine della stagione corrente, occuperà la quarta e la quinta piazza in Serie A, invece, disputerà rispettivamente uno e due turni preliminari, dovendo anticipare la preparazione ed essere pronto per gare ufficiali già dalla metà (o dall’inizio per i più “sfortunati”) di agosto. Al momento, l’Inter bisserebbe il doppio turno preliminare già disputato la scorsa estate (vittoria complessiva 3-2 sull’Hajduk e 4-2 sul Vaslui nel cuore dell’ottavo mese dell’anno).

Con 450 minuti a disposizione prima della fine di questa travagliata stagione, i colpi di scena possibili sono ancora molteplici, visti anche i diversi scontri diretti che animeranno questa corsa al “premio di consolazione”: i nerazzurri avranno due ghiotte occasioni di staccare il pass per l‘Europa League affrontando in casa Lazio e Udinese, attualmente a -2 dal club del presidente Moratti, mentre la Fiorentina, che pensa in grande dopo il K.O. del Milan a Torino, dovrà guardarsi le spalle ed evitare tonfi quando affronterà al Franchi la Roma.

Se, a questo avvincente finale, si aggiungono anche match del calibro di Napoli-Inter e Milan-Roma, la volata finale per l’Europa League può assumere connotati davvero interessanti.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook