Verso Inter-Roma: Totti e Lamela i pericoli numero uno, ma la vera arma in più dei giallorossi…

Totti Lamela
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Totti LamelaSmaltita la delusione per l’ennesima sconfitta in campionato (la dodicesima, per l’esattezza) subita per mano del Cagliari a Trieste, gli uomini di Stramaccioni si preparano alla sfida casalinga di Coppa Italia contro la Roma, con l’intento di ribaltare il 2-1 dell’andata.

Accedendo alla finale e battendo l’altro club capitolino (la Lazio) nell’ultimo atto in programma il 26 maggio, l’Inter riuscirebbe a dare un senso ad una stagione che definire travagliata sarebbe un eufemismo. Per farlo, però, il tecnico romano, dovrà fare affidamento su un reparto avanzato composto soltanto dal duo Rocchi-Alvarez, data l’assenza dello squalificato Guarin e degli infortunati Milito, Cassano e Palacio.

I giallorossi hanno iniziato il loro cammino nella manifestazione agli ottavi eliminando l’Atalanta con un secco 3-0; quindi hanno superato la Fiorentina al “Franchi” nel turno successivo (0-1 firmato da Destro nei tempi supplementari, ndr) e ora dovranno difendere con i denti il minimo vantaggio accumulato nella gara di andata grazie alle reti di Florenzi e Destro.

Allora, sulla panchina giallorossa sedeva Zdenek Zeman, ma dopo l’esonero del boemo, con la conseguente promozione di Aurelio Andreazzoli, la squadra è riuscita a trovare maggiore equilibrio, anche grazie al passaggio alla difesa a tre, utilizzata con grande frequenza dal nuovo tecnico. In seguito alla vittoria rimediata domenica a Torino e alla contemporanea sconfitta nerazzurra al “Nereo Rocco”, Totti e compagni sono riusciti a scavalcare in classifica proprio l’Inter, agguantando la sesta posizione.

Ad oggi resta ancora qualche dubbio sulla formazione con cui la Roma si presenterà a San Siro: sono da valutare, infatti, le condizioni di Daniele De Rossi, che non ha ancora smaltito la distorsione alla caviglia destra rimediata nel derby, e di Miralem Pjanic, uscito malconcio dalla sfida di Torino. Allenamento differenziato anche per Marquinhos, che dovrebbe però stringere i denti, vista la squalifica di Burdisso, che potrebbe spingere Andreazzoli a rispolverare la difesa a quattro (testata proprio all’Olimpico contro i granata). In attacco sicura la presenza di Totti e Lamela, mentre Destro potrebbe partire dalla panchina per permettere alla squadra di tenere un atteggiamento più prudente.

Proprio dal reparto offenisvo dei giallorossi arriveranno i pericoli maggiori per l’Inter, che ha dimostrato di soffrire tantissimo anche sugli inserimenti dei centrocampisti, vera arma in più di questa Roma.