Strama: "Rigore inconcepibile, l'Inter va rispettata. Fino a ieri parlavo di sfortuna, ma..."

Strama: “Rigore inconcepibile, l’Inter va rispettata. Fino a ieri parlavo di sfortuna, ma…”


Inter-Atalanta StramaccioniNel posticipo della 31^giornata l’Inter, in una partita rocambolesca, viene sconfitta tra le mura amiche dall’Atalanta per 4 a 3, salutando definitivamente il terzo posto.

A fine match, ai microfoni di Sky, uno Stramaccioni teso e amareggiato commenta la gara partendo dall’incredibile rigore concesso agli ospiti sul 3-1: “Abbiamo già i nostri problemi, non siamo un’armata che riesce a vincere contro questi episodi. Ma oggi eravamo sul 3-1 con la partita in mano, l’arbitro si è preso una responsabilità incredibile. E’ un girone che dico ‘ci può stare’, ma oggi si è preso una responsabilità enorme. Magari mi cacceranno via a fine anno, ma è inconcepibile. Una squadra come l’Inter va rispettata. Abbiamo perso Cassano, che è uscito e non sta bene. Abbiamo perso Palacio. Ripeto, non abbiamo la forza per essere più forti di questi episodi. Fino a ieri parlavo di sfortuna, ora parlo di responsabilità. Nemmeno i nostri avversari l’hanno visto”.

L’allenatore nerazzurro poi prova anche a trovare qualche nota positiva: Alvarez bene? Sì, anche in un ruolo non suo da seconda punta. Peccato perché ha sfiorato anche un altro gol. Ma stavamo facendo tutti bene, specie con Kovacic. Gestivamo la palla in continuità con le ultime prestazioni”.

L’ultima battuta è per l’ormai quasi impossibile obiettivo Champions: “Non so, ora abbiamo perso una brutta partita. Non facciamo calcoli, giochiamoci anche la Coppa Italia. Magari avendo anche un po’ di fortuna in più”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy