Kovacic: "Vittoria importante, non era facile. Sono contento di essere arrivato qui, ma..."

Kovacic: “Vittoria importante, non era facile. Sono contento di essere arrivato qui, ma…”


Mateo Kovacic Sampdoria-InterAltra ottima prova per Mateo Kovacic nel recupero della 29^giornata contro la Sampdoria. Stramaccioni sta dimostrando di puntare sempre di più sul giovane talento croato e il giocatore, nonostante la giovane età, non sta deludendo le aspettative.

Geometrie, spirito di sacrificio e tante giocate di classe in un match sicuramente non facile per l’undici nerazzurro, che ha sofferto in più di un’occasione la fisicità e il dinamismo dei centrocampisti doriani: “Era difficile gestire la situazione in mezzo al campo – ammette l’ex Dinamo Zagabria nel postpartita -. Però abbiamo fatto tre punti importanti e questa è l’unica cosa che conta. Tre punti che portano i nerazzurri a -7 dal terzo posto, alimentando una flebile speranza per un sogno Champions che resta comunque lontanissimo.

Kovacic parla poi dei suoi primi mesi all’Inter, mostrando tutta la sua soddisfazione nel far parte di una realtà così grande a soli 18 anni: “Sono contento di essere arrivato qui, ma devo ancora ambientarmi al meglio. Posso fare di più.

Ovviamente i margini di miglioramento sono molto ampi e il giovane centrocampista sa di dover fare ancora tanta strada prima di diventare quel campione di cui si sono cominciati a vedere i primi sprazzi: Devo continuare a lavorare duro per proseguire su questa strada e migliorarmi.

La speranza è che tra qualche anno l’Inter possa ritrovarsi in rosa un autentico top player: le premesse ci sono tutte, starà al giovane Mateo rispettarle.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy