Strama: "Abbiamo fatto il massimo. Palacio leader, Kovacic grandissimo investimento. Icardi..."

Strama: “Abbiamo fatto il massimo. Palacio leader, Kovacic grandissimo investimento. Icardi…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Stramaccioni Sampdoria-InterBoccata d’ossigeno. Nel recupero della 29^ giornata di Serie A  l’Inter vince in trasferta contro la Sampdoria per 2-0, conquistando il 5^ posto e portandosi a -7 dalla zona Champions. 

Uno Stramaccioni soddisfatto, ai microfoni di Sky, commenta così la gara: “C’è un nesso nelle ultime nostre prestazioni. Oggi era fondamentale far bene, perché la Samp ha valore e l’ha dimostrato, qui ha sempre messo tutti in difficoltà. Dopo Tottenham e Juventus, dove avevamo dato segnale di un passo avanti per organizzazione, oggi volevamo dare un segnale di risultato. La Sampdoria ha saputo anche metterci in difficoltà, ma questi tre punti sono stati davvero importanti. Volevamo dare continuità alle prestazioni, ci mancava da dopo Natale. Ora sono tre partite giocate bene, ora non facciamo calcoli e continuiamo a lavorare così. Abbiamo fatto il massimo oggi, adesso prepariamoci bene alla gara con l’Atalanta. Ma ho visto un trend positivo tra Tottenham, Juventus e Sampdoria”.

L’allenatore nerazzurro si sofferma anche sui singoli: Palacio? Il primo nome che feci a Moratti era il suo. La sua stagione vale doppio perché da fine gennaio è stato spesso costretto a giocare da prima punta, lui dà il meglio invece quando ha una punta centrale affianco. Ormai è maturato tantissimo, è un leader dell’Inter di dimensione internazionale. Kovacic? Non è un caso che l’Inter sia cresciuta tanto nel palleggio e nel possesso palla. Lui è il regista basso che cercavo, un prospetto futuro di altissimo livello; Kuzmanovic poi con Gargano a proteggere gli ha consentito di inserirsi benissimo, ha fatto anche un’azione alla grande. Kovacic è un grandissimo investimento per il presente e per il futuro. Guarin? A volte non è continuo, ma è stato sufficiente e soddisfacente. Sa cambiare passo tra centrocampo e attacco, dall’infortunio di Milito il terzo giocatore offensivo può essere lui o Alvarez. Ma è un ruolo dove gli avversari hanno tanta densità tra giocatori”.

La chiosa finale è per l’obiettivo numero uno del mercato nerazzurro: Icardi? L’ho visto molto bene, aveva voglia di far gol e far bene. Mauro è uno dei giovani migliori del nostro campionato, complimenti a lui”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy