InterNazionali: 86 minuti per Palacio, Kovacic guida la rimonta croata. A riposo Ranocchia, Gargano e Guarin

Kovacic Croazia
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

000Prosegue senza intoppi la marcia di avvicinamento verso Inter-Juventus, big match valevole per la trentesima giornata del campionato di Serie A. Si affronteranno due squadre decimate, nell’ultima settimana, dalle inevitabili convocazioni delle nazionali per le partite di qualificazione ai Mondiali, che si disputeranno in Brasile nel 2014. L’Inter, già pesantemente falcidiata dagli infortuni, aspetta con ansia il ritorno alla Pinetina di tutti i suoi effettivi, alcuni dei quali dovranno affrontare estenuanti voli transoceanici.

Tra questi Rodrigo Palacio, impiegato per 86 minuti nella trasferta della sua Argentina contro la Bolivia e sostituito nelle battute finali da Franco Di Santo, attaccante del Wigan. Schierato al fianco di Messi dal ct Sabella, l’attaccante nerazzurro non ha inciso in modo particolare nell’1-1 finale, maturato grazie alle reti di Moreno e Banega.

Ciò che più importa a Stramaccioni e, più in generale, ai tifosi interisti, è che il giocatore originario di Bahia Blanca non sia uscito “malconcio” dal match, visto che in seguito al grave infortunio subito da Diego Milito è diventato imprescindibile per l’attacco dell’Inter.

Minutaggio minore, invece, per Mateo Kovacic. Il centrocampista croato è entrato nella mezz’ora finale della partita contro il Galles. L’ex Dinamo Zagabria, dopo essere stato tra i protagonisti della delicata sfida contro la Serbia, si è accomodato in panchina per subentrare poi a Sammir allo scoccare dell’ora di gioco. Proprio dopo il suo ingresso la Croazia è riuscita a ribaltare lo svantaggio iniziale, firmato dal solito Gareth Bale, grazie ai gol di Lovren (77′) e Eduardo (87′), che tengono i balcanici al vertice del Gruppo A.

Non utilizzato, come in occasione dell’amichevole contro il Brasile, Andrea Ranocchia. Il difensore umbro ha osservato dalla panchina la vittoria dell’Italia su Malta (0-2 finale con doppietta di Balotelli). Stesso destino per Walter Gargano, che (a differenza di Alvaro Pereira, schierato titolare da Tabarez e rimasto in campo per tutti i 90 minuti) non ha preso parte alla sconfitta dell’Uruguay in casa del Cile. K.o. anche la Colombia di Fredy Guarin, lasciato a riposo da Pekerman nel match vinto 1-0 dal Venezuela.