CALCIOMERCATO/ Inter: Francesco Bardi possibile contropartita nell’affare Icardi?

Francesco Bardi Novara
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Francesco Bardi NovaraOrmai l’acquisto di Icardi è stato praticamente definito. L’unico nodo da sciogliere riguarda le modalità con cui l’Inter dovrà versare i 12-13 milioni di euro richiesti dalla Sampdoria per il cartellino del suo gioiello.

Nell’ultimo periodo si sono fatti tanti nomi di giocatori che potrebbero rientrare nella trattativa con i blucerchiati: dal deludente Silvestre ai canterani Duncan (il cui futuro, però, potrebbe essere legato al Livorno per un altro anno qualora gli amaranto dovessero fare ritorno nella massima serie), Mbaye e Longo.

A questa lista si sarebbe aggiunto nelle ultime ore anche Francesco Bardi, portiere classe 1992, ora in prestito al Novara e titolare dell’Under 21 guidata da Devis Mangia. L’estremo difensore livornese difficilmente potrebbe trovare spazio in nerazzurro dato che, con Handanovic, l’Inter si è assicurata il meglio che potesse offrire il mercato, blindando la propria porta almeno per i prossimi 5 anni. Per Bardi, quindi, più probabile un rientro alla base in futuro, dopo aver completato il suo percorso di crescita e aver dimostrato le sue qualità anche in un club della nostra Serie A.

A parlare dell’ipotesi di un trasferimento a Genova per il numero 22 del Novara ci ha pensato il suo procuratore Vincenzo Rispoli: Edifficile stare dietro a tutte le voci che escono ogni giorno sui giornali – ha spiegato ai microfoni di FcInterNews –. Noi non siamo stati avvisati del presunto interesse della Sampdoria. Se questa vicenda dovesse essere confermata, non potrebbe che farci piacere, dato che Genova è una piazza importante, prestigiosa e con un progetto significativo. Comunque, sul futuro di Bardi sarà l’Inter a decidere e Francesco sarà ben felice di proseguire il suo cammino di crescita e maturazione”.