Milito: “Potrei chiudere la carriera in Argentina. Il mio erede? Ce ne sono tanti bravi. Longo e Icardi…”

Bologna-Inter 10 esultanza Milito
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Bologna-Inter 10 esultanza MilitoDurante la puntata di “Prima Serata” in onda questa sera su Inter Channel, Diego Milito ha parlato anche del suo futuro: Se chiuderò la carriera all’Inter? Non lo so, sinceramente ho sempre detto che mi piacerebbe tornare in Argentina e giocare un anno nel club nel quale sono nato. Non si sa mai. Ora mi interessa guarire e tornare in campo, poi non so che cosa succederà. Più allenatore o dirigente nel post carriera? Non ci ho ancora pensato, ho ancora la testa da calciatore. Cerco di godermi gli ultimi anni sul campo, poi deciderò il futuro.

Parlando dei suoi possibili eredi, il Principe spiega: Ci sono tanti attaccanti bravi, non so se c’è qualcuno che mi assomigli. Ho sempre detto che mi piace tanto Mattia Destro, che ho avuto la fortuna di conoscere. E’ un bravo ragazzo e un ottimo giocatore, ha ampi margini di miglioramento. Anche Samuele Longo è un grande attaccante, ci siamo allenati tanto insieme. E’ giovane e deve crescere, l’esperienza in Spagna che sta vivendo lo aiuterà a crescere e gli darà tanto. Icardi? Sta facendo molto bene, anche lui è un giovane interessante esploso in questo campionato. Ha tanta qualità.

In chiusura, sugli obiettivi dell’Inter per il finale di stagione: “Ho tantissima fiducia nei miei compagni. Daranno tutto quello che hanno dentro per raggiungere il terzo posto, poi speriamo di centrare la finale di coppa Italia. Sono convinto che i ragazzi faranno questi mesi che mancano alla grande.