Il Tottenham cade ad Anfield, ma per giovedì a San Siro questa Inter non fa paura

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

dembelè suarezLe fatiche del turno di Europa League disputato giovedì, si sono fatte sentire anche sulle gambe dei giocatori del Tottenham. Infatti, la squadra di Villas-Boas, nell’incontro valido per la 29^ giornata di Premier League contro il Liverpool, è uscita sconfitta da Anfield Road per 3-2.

La caduta in campionato, per il Tottenham arriva dopo tre mesi di imbattibilità. L’ultima squadra capace di abbattere gli Spurs, era stata l’Everton sull’altra sponda di Liverpool.

Al 21′ è Suarez ad aprire le danze con un destro su assist di Josè Enrique, il quale è bravo a rifinire per il suo attaccante un’ottima giocata di Coutinho. Allo scadere del primo tempo, Bale smarca Vertonghen che di testa incorna l’1-1.

Il centrale belga conferma il suo momento di grazia e, al 53’, sfrutta il rinvio di testa troppo molle di Carragher spedendo un sinistro alle spalle di Jones. Tra il 66’ e l’82’ però, gli Spurs sciupano tutto: Walker appoggia un brutto pallone a Lloris, il quale pasticcia favorendo Downing che ringrazia infilando tra le gambe di Vertonghen che non riesce a intervenire sulla linea di porta.

Poi, a otto minuti dal termine, Defoe si avventura in uno sciagurato retropassaggio costringendo Assou-Ekotto ad atterrare Suarez in area di rigore. Gerrard dagli undici metri non sbaglia regalando ai suoi la quarta vittoria di fila, la quale permette ai Reds di raggiungere il sesto posto.

Nonostante la sconfitta di Anfield, il Tottenham si conferma come terza forza della Premier alle spalle solo dei due Manchester. A conti fatti, la sconfitta è arrivata soprattutto per l’errore di Lloris e il calcio di rigore trasformato da Gerrard nel finale.

Ancora una volta, la squadra di Villas-Boas ha dimostrato tutte le sue qualità, ma anche i suoi limiti. Questi, sono emersi soprattutto nel reparto difensivo, dove Suarez e Coutinho hanno spesso messo in imbarazzo Vertonghen e compagni.

Giovedì a San Siro sarà difficile prevedere un ribaltone del risultato d’andata, ma l’Inter, nonostante un periodo difficile, dovrà cercare in tutti i modi di onorare l’impegno europeo.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook