Benassi: “Il gruppo è molto unito, se diamo il massimo possiamo fare grandi cose. Il mio futuro…”

benassi inter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Benassi gol Cluj-InterIl 2013 è certamente un anno da ricordare per Marco Benassi. Aggregatosi alla prima squadra, dopo aver vinto Next Generation Series e campionato con la Primavera nerazzurra, esordisce in Serie A nella partita casalinga contro il Pescara e segna la sua prima rete in Europa League nel ritorno dei sedicesimi di finale contro il Cluj.

Intervistato dal sito Calciomercato.com, in occasione della presentazione della “Gazzetta Cup”, il giovane ex Modena analizza, prima di tutto, la straordinaria vittoria del Massimino: “La rimonta di Catania? Il mister all’intervallo non ci ha detto nulla di particolare, solo di stare tranquilli e di non darla per persa. Il gruppo è molto unito, anche chi è fuori ha vissuto la gioia per una vittoria importante. Siamo convinti della nostra forza, se diamo il massimo possiamo fare grandi cose”.

Alle domande sul suo futuro, invece, Benassi mette in evidenza anche la possibilità di andare in prestito, per poter giocare di più e ritornare all’Inter con una maggiore esperienza: Un giovane come me – afferma – per il futuro deve prendere in considerazione anche l’ipotesi di andare via in prestito per giocare di più.

Esempio e idolo del giocatore nerazzurro è il “Cuchu” Esteban Cambiasso, di cui condivide il ruolo di centrocampista centrale:La mia posizione ideale è davanti alla difesa, ma sono a totale disposizione del mister”.

Chiusura inevitabile sulla lite Cassano-Stramaccioni, che continua a tenere banco: “Una discussione come questa nel calcio ci può stare e può capitare.