Catania-Inter, le parole dei protagonisti

esultanza Catania-Inter squadra
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

esultanza Catania-Inter squadraUna vittoria fondamentale per continuare a sognare il terzo posto. Lazio agganciata e Milan distante solo un punto. L’Inter sbanca il “Cibali” e lo fa a modo suo, con una partita “pazza”.

Gran parte del merito della vittoria di oggi è di Rodrigo Palacio, che ha offerto ad Alcarez il pallone del 2-1 e ha completato la rimonta con una doppietta: “Era importantissima questa vittoria, è stata una gara complicata ma ce l’abbiamo fatta. Ancora una volta abbiamo giocato male nel primo tempo e poi bene nel secondo? L’importante è che alla fine la squadra abbia portato a casa i tre punti. Adesso speriamo di continuare così”.

Una grande reazione e una grande prova di forza, è questo il pensiero di Capitan Zanetti: Una partita da Inter. Purtroppo  era iniziata molto male, perché abbiamo regalato due gol, ma abbiamo avuto la forza per reagire, è uscito tutto il nostro carattere. Le somme le tireremo alla fine, noi andiamo avanti e cerchiamo di fare tesoro della vittoria di oggi”.

Soddisfazione anche per Cambiasso, decisivo con l’assist per il gol vittoria: “Sicuramente le partite si giocano in due, per cui nel bene e nel male le responsabilità vanno divise. Loro hanno sfruttato la prima occasione e questo gli ha dato la possibilità di giocare un primo tempo su di giri. Sapevamo che un gol avrebbe cambiato tutto, anche se magari non ci aspettavamo una rimonta così. Siamo riusciti a reagire ed è importante. Se può essere questa la scintilla decisiva per la stagione? È fondamentale perché poteva significare un sorpasso del Catania. Ora invece abbiamo di fronte una situazione positiva, che ci dà fiducia per affrontare le prossime gare. Nel calcio si tende a parlare troppo spesso della condizione fisica, ma molte volte conta di più quella psicologica. Ora speriamo di ritrovare continuità, anche perché, ad eccezione della Juventus, nessuna squadra ha avuto questo pregio”.

Guarin svela che la scossa è arrivata grazie a Stramaccioni, che ha scosso la squadra tra primo e secondo tempo: “La vittoria appena conquistata è stata importantissima: dobbiamo sempre avere la grande grinta dimostrata nel secondo tempo. Dopo l’intervallo, dopo le parole del mister, abbiamo avuto una reazione di cuore, di grinta. La qualità non ci manca, con il lavoro possiamo fare bene”.

Chiude la serie di interviste Ezequiel Schelotto, autore di un’altra prova positiva dopo il gol segnato nel derby: “Sto crescendo molto e ancora devo crescere, più gioco e più mi sento meglio. Farò di tutto per dare sempre di più. Abbiamo tirato fuori la cattiveria nel secondo tempo, dopo essere andati sotto nel primo. Con impegno ce l’abbiamo fatta. Adesso cerchiamo di continuare così“.