Nessuna bocciatura per Rocchi: la sua avventura in nerazzuro potrebbe presto subire una svolta

04 allenamento Tommaso Rocchi
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

04 allenamento Tommaso RocchiIl tifoso dell’Inter è abituato a vedere sempre più nero di mezzanotte e nella maggior parte dei casi ha ragione, anche se in questo caso bisognerà attendere il finale di stagione per dare un giudizio definitivo.

Stiamo parlando di Tommaso Rocchi, portato a Milano dal sempre criticato Marco Branca, in collaborazione con Piero Ausilio, e incaricato di ricoprire il ruolo di vice-Milito. L’attaccante veneto, classe ’77, pagato circa 300.000 euro è arrivato a Milano in una condizione fisica molto approssimativa, ed ecco spiegato il vero motivo per cui Andrea Stramaccioni l’ha schierato con il contagocce fino a questo momento.

Adesso, complice l’infortunio del Principe del Bernal e recuperata la forma fisica migliore, siamo così sicuri che l’ex centravanti della Lazio non sia utile alla causa nerazzurra? Rocchi va per i 36 anni e nessuno pretende da lui 20 gol a stagione o che rincorra l’avversario fino alla sua area di rigore, stile Edinson Cavani o Samuel Eto’o, ma che con i suoi (pochi) gol e la sua esperienza dia respiro a Rodrigo Palacio e zittisca gli scettici che ormai lo considerano più che un ex giocatore.

Rocchi è fermo a 99 reti in serie A (82 con la maglia della Lazio e 17 con quella dell’Empoli), che la Stracittadina di Milano sia l’occasione giusta per portarsi a quota 100 reti in serie A, entrare nel cuore dei tifosi nerazzurri e spazzare via le troppe critiche ricevute? Al Derby l’ardua sentenza!