Dopo un mese, Strama pronto a rilanciare Benassi: sarà titolare contro il Cluj?

Dopo un mese, Strama pronto a rilanciare Benassi: sarà titolare contro il Cluj?


BenassiDi lui, dopo un paio di prestazioni convincenti, specie quella al debutto da titolare in campionato contro il Pescara, si sono perse le tracce. Marco Benassi è ripiombato nell’anonimato, come successo in passato ad altri giovani nerazzurri, esaltati dai media all’esordio e col passare del tempo mai più citati.

La storia di Benassi deve essere diversa. Perché sprecare un giovane promettente sarebbe una grave colpa e, nella crisi di risultati e di gioco che la squadra sta attraversando, avere a disposizione un giocatore di qualità e velocità di pensiero come il numero 24 potrebbe essere un vantaggio non da poco.

In origine il giovane centrocampista era stato impiegato in una situazione di estrema emergenza, quando molti, compreso il mister, lamentavano l’assenza di un regista capace di impostare il gioco. Il debutto di Benassi era stato un toccasana per quell’Inter, lenta nella manovra e nel servire gli attaccanti, tanto che si pensava che il talento classe ’94 sarebbe diventato un elemento importante della rosa.

Dopo la partita col Pescara, tuttavia, il 24 nerazzurro non ha più giocato in campionato. A gennaio, con l’arrivo di volti nuovi nel reparto più in emergenza, Kuzmanovic e Kovacic, il suo nome è via via scomparso dalle pagine dei giornali, ma anche dai tabellini delle partite. L’ultima sua presenza è del 23 gennaio, nella sfida di Coppa Italia contro la Roma, in cui giocò solo un tempo a causa di una condizione fisica non ottimale.

Quasi un mese dopo Benassi ha la chance per riscattarsi e farsi di nuovo vedere all’opera in una partita che conta. A Cluj, complice il doveroso turnover che Stramaccioni dovrà affrontare in vista del derby, potrebbe esserci spazio per il giovane centrocampista. Marco avrebbe così un’occasione importante per dimostrare al mister e alla società di essere pronto per il grande salto.

L’Inter del resto, acquistando a gennaio la seconda metà del suo cartellino dal Modena, ha dimostrato di puntare seriamente su di lui. Strama lo considera da sempre uno dei talenti più promettenti della Primavera, uno dei pochi che non ha lasciato partire perché considera già pronto per giocare con una certa continuità.

La sua prima partita da titolare con la prima squadra era stata proprio in Europa League, nella difficile trasferta di Kazan finita con un pesante 3-0. Domani in Romania all’Inter basterà un pareggio o una sconfitta di misura per ottenere la qualificazione, ma servirà una prova di spessore da parte di tutti i giocatori impiegati. Benassi potrà aiutare l’Inter a sbarcare agli ottavi di finale.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy