Inter-Chievo, le parole dei protagonisti

Inter-Chievo, le parole dei protagonisti


Stankovic Ranocchia abbraccioVittoria importante quella ottenuta ieri sera a San Siro nella sfida contro il Chievo. I tre punti conquistati grazie ai gol di Cassano, Ranocchia e del rientrante Milito hanno permesso all’Inter di accorciare la classifica nei confronti della Lazio. Più che legittima quindi, la soddifsazione dei nerazzurri al termine della gara.

Il primo a presentarsi davanti ai microfoni è Diego Milito che, con il suo rientro, ha restituito pericolosità all’attacco interista:Siamo contenti per la vittoria e io sono contento anche per il fatto di essere tornato. Fuori si soffre tantissimo, sono doppiamente felice. Quella di questa sera è una vittoria importante, ora dobbiamo continuare così. Il mio futuro? Io sto benissimo qui all’Inter e intendo arrivare al termine del mio contratto nel 2014. Poi nel calcio può succedere di tutto, dipende anche da quello che vuole la società“.

Decisivo anche Andrea Ranocchia. Il suo gol ha permesso all’Inter di tornare in vantaggio dopo il momentaneo pareggio di Rigoni: L’avevamo provato in mattinata, Antonio con i piedi che ha la mette dove vuole. La rete l’ho poi dedicata a Stankovic, ce l’avevo in mente che se avessi segnato avrei dedicato il gol a lui. E’ un amico, c’è stima reciproca, lui è stato vicino a me l’anno scorso, io a lui. Sono felice per il suo rientro. Quella di stasera è stata una buona prestazione da parte di tutti, abbiamo avuto compattezza e solidità. Abbiamo lavorato bene, continuiamo così“.

Ennesimo record per capitan Zanetti che ieri sera ha raggiunto Gianluca Pagliuca al secondo posto assoluto nel numero di presenze in serie A (596, ndr):I record sono ancor più belli quando arrivano con una vittoria. Abbiamo fatto una grande partita tutti quanti, siamo molto contenti. Siamo felici per il ritorno di Deki in campo, per noi è importantissimo. Importante lo è anche Diego, la cui assenza ha pesato tantissimo“. Il pensiero corre poi all’Europa League: “Ci teniamo tantissimo tutti quanti, speriamo di arrivare fino in fondo, ci proveremo fino alla fine”.

Da un veterano come Zanetti al nuovo acquisto Zdravko Kuzmanovic che, contro il Chievo, ha festeggiato il suo esordio a San Siro: “Siamo molto contenti. Io sono arrivato da due settimane, sono stato in Nazionale, non ho fatto tanti allenamenti con la squadra ma è andata bene. Mi sono trovato benissimo a giocare qui in Italia, non è diverso da quando giocavo a Firenze. A Siena è stato un brutto esordio, oggi è andata bene e sono molto contento“.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy