Kovacic: "Ringrazio i tifosi per l'accoglienza. Il ruolo non conta, darò sempre il massimo"

Kovacic: “Ringrazio i tifosi per l’accoglienza. Il ruolo non conta, darò sempre il massimo”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Conferenza KovacicDopo la presentazione ufficiale, Mateo Kovacic si racconta in esclusiva ai microfoni di Inter Channel. Ospite di “Prima Serata”, programma condotto da Roberto Scarpini, il centrocampista croato apre l’intervista con un messaggio dedicato ai suoi nuovi tifosi: “Innanzitutto vorrei salutarli tutti, sono molto orgoglioso e molto riconoscente per il modo in cui mi hanno accolto. Sono stati tutti calorosissimi con me. Il capitano poi è davvero un grande giocatore, lo è anche con il cuore”.

“Ero un po’ triste quando ho dovuto lasciare il mio paese – prosegue – ma nello stesso tempo felicissimo di poter giocare in un club così importante. Ero molto curioso di quello che da lì a poco avrei vissuto. Per me è un onore, sono felice e riconoscente con coloro che mi hanno permesso di essere qui. Nella Dinamo avevo un buon rapporto con tutti i miei compagni, ma la maggior parte del tempo lo trascorrevo con Kelava e Vida”.

A proposito del suo ruolo, Kovacic non si sbilancia: “Per me è uguale, sarà l’allenatore a scegliere. Sicuramente, in qualsiasi sistema verrò schierato, darò il meglio. Il mio giocatore preferito? Prosinecki, ma da piccolo seguivo tanto anche Roberto Baggio. E’ stato un grandissimo campione e con lui nomino anche Luka Modric”.

In chiusura, sull’esordio a San Siro, che potrebbe arrivare già domenica sera contro il Chievo, il numero 10 nerazzurro spiega: “Sono molto onorato di poter giocare su un campo così importante e io, insieme alla mia squadra, daremo il meglio per poter vincere. Spero di fare gol, ma la cosa importante è che vinca la squadra.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy