CALCIOMERCATO/ L'Inter prepara l'affondo decisivo per Mauro Icardi

CALCIOMERCATO/ L’Inter prepara l’affondo decisivo per Mauro Icardi


Mauro IcardiCome anticipato nei giorni scorsi, gli uomini mercato di corso Vittorio Emanuele si stanno già muovendo in vista della campagna acquisti estiva.

L’obiettivo principale è quello di ringiovanire l’attacco, reparto che, al momento, vede Palacio e Cassano (entrambi classe 1982, ndr) come elementi più giovani: per questo, in cima alla lista dei desideri della società nerazzurra c’è l’italo-argentino Mauro Icardi, centravanti 19enne della Sampdoria, già seguito ai tempi delle giovanili nel Barça.

La giovane punta è affascinata dalla prospettiva di raccogliere l’eredità di Milito, motivo per cui, lo scorso 31 gennaio, ha deciso, insieme al suo procuratore, di declinare un’offerta proveniente dal Napoli, anch’esso alla ricerca di un attaccante che possa sostituire Edinson Cavani, sempre più vicino a lasciare il capoluogo campano.

L’attaccante di Rosario sembra avere tutte le qualità per essere il nuovo Principe, in quanto dispone di una buona tecnica e di un ottimo fiuto del gol (come dimostrano le 7 reti messe a segno finora), ma soprattutto è molto abile nel dialogo con i compagni.

Per strapparlo alla concorrenza, però, bisognerà affrettare i tempi: l’interesse del club partenopeo, infatti, è più che concreto e l’Inter non potrà fare affidamento solo sulla volontà del giocatore. Branca e Ausilio, nei prossimi mesi, avranno il compito di crearsi un canale preferenziale anche con il club blucerchiato, per mantenere il vantaggio accumulato sulle altre pretendenti.

E se dovesse arrivare Icardi (o chi per esso), che ruolo si prospetterebbe per Milito? Qualora il Principe, il cui contratto scadrà nel giugno 2014, non dovesse accettare la spalmatura dell’ingaggio fino al 2015, la società potrebbe decidere di liberalo già a fine stagione, permettendogli di fare ritorno in patria, dove ad attenderlo c’è il Racing Avellaneda, squadra che l’ha lanciato nel mondo professionistico. Diversamente resterebbe ad Appiano per altri due anni a fare da chioccia a Icardi e Longo.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy