L'Inter pensa già al prossimo mercato: l'obiettivo numero uno è Icardi, ma bisogna fare in fretta...

L’Inter pensa già al prossimo mercato: l’obiettivo numero uno è Icardi, ma bisogna fare in fretta…


Mauro IcardiIeri, alle ore 19, si è chiusa ufficialmente la sessione invernale del calciomercato. L’Inter, dopo una fase iniziale di quasi completo stallo a causa della situazione Sneijder, si è mossa con decisione negli ultimi giorni in cui ha risolto il problema del vice-Handanovic, prendendo dalla Lazio Juan Pablo Carrizo, e ridisegnato completamente il proprio centrocampo con gli innesti di Schelotto, Kuzmanovic, Kovacic e Laxalt (che però arriverà a Milano solo a luglio).

Ma, nonostante il mercato di riparazione si sia appena concluso, non è ancora tempo di vacanze per i dirigenti delle diverse squadre: da oggi, infatti, si lavorerà sui colpi per la prossima stagione. La dirigenza nerazzurra vivrà una sessione estiva sicuramente caldissima, alla ricerca di un valido erede di Diego Milito.

Il nome su cui puntare sembra già chiaro: Branca e Ausilio hanno messo da tempo gli occhi su Mauro Icardi, gioiellino della Sampdoria, autore domenica scorsa di quattro reti contro il Pescara. L’ottimo inizio di campionato dell’argentino ha fatto ingolosire non solo i nerazzurri, ma anche altre importanti società di Serie A, su tutte Juventus e Napoli. Soprattutto la società di Aurelio De Laurentiis sembra essersi mossa con decisione, tanto da provare ad anticipare tutti con una proposta proprio a poche ore dalla chiusura del mercato: 12 milioni di euro per il cartellino del giocatore, che sarebbe comunque rimasto a Genova fino alla fine del campionato.

La Sampdoria e gli agenti del quasi ventenne di Rosario (compirà gli anni il 19 febbraio) hanno rifiutato per il momento le proposte dei partenopei e dei bianconeri ma, per evitare un ritorno di fiamma da qui a fine campionato, l’Inter dovrà accelerare notevolmente i tempi.

Giocare d’anticipo potrebbe essere fondamentale, sia per non far lievitare ancora di più il prezzo dell’attaccante che, di certo non si farà mancare qualche altra giornata da superstar da qui a fine campionato, sia per scongiurare l’intromissione di altre concorrenti.

Da un argentino a un altro: il gol in casa Inter potrebbe essere sempre a tinte albicelesti

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy