Bergodi indica la retta via: "Dobbiamo tenere i piedi per terra. Contro l'Inter..."

Bergodi indica la retta via: “Dobbiamo tenere i piedi per terra. Contro l’Inter…”


Bergodi PescaraCi sarà solo l’imbarazzo della scelta per il tecnico abruzzese Bergodi, che non avrà a disposizione solo lo squalificato Togni, l’infortunato Cosic e Quintero,impegnato con la nazionale Under 20 (ieri vittoriosi sui pari età dell’Argentina nel Torneo Sudamericano). Regolarmente convocati, dunque, Caprari, Weiss e Terlizzi che sembrano aver risolto i problemi fisici accusati in settimana.

Dopo i due successi contro Catania e Fiorentina, intervallati dal pareggio con il Torino, il tecnico dei biancazzurri non si monta la testa: “La vittoria di Firenze non cambia nulla, dobbiamo stare con i piedi per terra. Troppi elogi fanno male. Tra la gara di Firenze e quella con l’Inter sulla carta si poteva pensare a zero punti, ne abbiamo fatti già tre ma non significa che ci accontentiamo. In campo voglio vedere le stesse cose viste a Firenze a livello di determinazione. Siamo una squadra scorbutica per tutti, difficile da affrontare. I ragazzi durante la settimana si sono allenati bene. Weiss può mettere in difficoltà chiunque, all’andata fece bene”.

Poi analizza anche il momento dei prossimi avversari:L’Inter è in un momento difficile, è sotto pressione e mi aspetto una squadra all’arrembaggio: hanno motivazioni, saranno concentrati e non ci sottovaluteranno. A Udine hanno creato 3 occasioni clamorose che se fossero state concretizzate… Il punto di forza? I tre davanti soprattutto, poi hanno Stramaccioni che è un tecnico molto preparato anche se non lo conosco personalmente”.

Gli abruzzesi, molto probabilmente, scenderanno in campo con un 4-3-1-2 che vede Perin tra i pali, Balzano, Terlizzi, Capuano e Modesto in difesa, Nielsen, Colucci (favorito su Cascione) e Bjarnason a comporre la linea mediana, e Weiss ad ispirare Celik e Jonathas.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy