Primavera, NextGen Series: l’Inter crolla contro il Liverpool ma si qualifica come prima del girone

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Next Generation SeriesSi chiude con una sconfitta la prima fase della NextGen Series 2012/2013 per la Primavera dell’Inter. Al “St. Helens Rugby League Stadium” il Liverpool ha superato i pari età nerazzurri per quattro reti a uno in una partita in cui le motivazioni l’hanno fatta da padrone visto che la squadra di Bernazzani era già qualificata alla fase successiva.

Per questo primo impegno del 2013 Bernazzani schiera i suoi con il 4-2-3-1 con il polacco Smug in porta, Paramatti (figlio d’arte, classe 1995 ndr) e Ferrara esterni difensivi con Zaro e Pasa al centro. Davanti alla difesa Olsen e Benassi con davanti Belloni, Bocar e Bangoura alle spalle dell’unica punta Pedrabissi.

L’Inter inizia bene il match e sfiora il vantaggio al primo minuto con un bel sinistro di Bocar che si spegne di poco a lato dalla porta difesa da Fulton. I piccoli Reds prendono però subito in mano il match ed iniziano a rendersi pericolosi, prima al 15′ con una bell’incursione di Ibe che non trova al centro dell’area nessun compagno pronto a ribadire in rete e poi al 29′ quando Ferrara stende in area la punta tedesca Yesil regalando un calcio di rigore ai padroni di casa che il numero 6 Coady trasforma. Passano cinque minuti ed il Liverpool raddoppia. Ingenuità di Paramatti che sbaglia il retropassaggio, ne approfitta Yesil che aggira Smug e deposita in rete per il 2-0. Al 43′ Belloni avrebbe l’opportunità di accorciare le distanza ma il suo tiro viene fermato sulla linea da un difensore inglese. Dopo un minuto di recupero l’arbitro Backhouse decreta la fine della prima frazione.

La ripresa si apre senza grosse occasioni da segnalare ma con l’ingresso, dopo dieci minuti, di Forte e Garritano al posto di Pedrabissi e Belloni. Al 63′ l’Inter trova il punto del 2-1 con Benassi che in area di rigore sfrutta un’incertezza di Fulton in uscita e appoggia in rete al volo di sinistro. Al 67′ il Liverpool però ristabilisce le distanze ancora con Yesil ben servito dal terzino McLaughlin. Al 71′ è pregevole la combinazione tra Garritano e Forte con la conclusione del centravanti che non trova per un soffio i pali difesi da Fulton. Al 77′ l’arbitro Backhouse decreta il secondo rigore di giornata per i Reds per un fallo, dubbio, di Pasa su Yesil. Dal dischetto ancora Coady non lascia scampo a Smug. A questo punto gli animi si placano e la partita scorre via veloce fino al termine, dopo tre minuti di recupero.

L’Inter nonostante la sconfitta di oggi, vince il suo girone e si presenterà a febbraio alla fase ad eliminazione diretta pronta a provare a conservare il titolo vinto l’anno scorso da Stramaccioni ed i suoi ragazzi.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook