Galatasaray-Inter, c'è l'accordo per Sneijder. Wes temporeggia, in attesa di un'offerta dalla Premier

Galatasaray-Inter, c’è l’accordo per Sneijder. Wes temporeggia, in attesa di un’offerta dalla Premier


Sneijder Inter allenamento

UPDATE – Interrogato sull’interessamento del Galatasaray, l’agente di Sneijder, Soren Lerby, ha negato contatti con la società turca: “Non sapevo che fossero sul giocatore. In ogni caso, io non ho parlato con nessun rappresentante del club”.

Intanto però, Yolanthe, la moglie dell’olandese, ha espresso il suo gradimento per la destinazione sul suo profilo ufficiale di Twitter: “Istanbul è sicuramente una città molto bella, ci sono stata tante volte! La Turchia è un posto adorabile. Ma cosa succederà non lo so. Posso dire che Sneijder ama l’Inter ancora come prima”.

Parole importanti, che lasciano aperto più di uno spiraglio al trasferimento in Turchia: Moratti e Unal Aysal (il presidente del Galatasaray) hanno già un accordo di massima per una cifra vicina ai 10 milioni (8 subito + 2 di bonus), ma tutto resta nelle mani di Sneijder, che non ha ancora dato una risposta e continua a sperare in una chiamata dalla Premier League.

________________________________________________________________

Nel pomeriggio di martedì, un fulmine a ciel sereno ha incendiato la giornata dell’ambiente nerazzurro.

Infatti, dopo qualche giorno di quiete e di scarse novità, ad uscire allo scoperto sul fronte Sneijder è stato il presidente del Galatasaray Unal Aysal che, in un’intervista rilasciata alla tv della società, ha dichiarato: “Lunedì sono stato a pranzo con Moratti. Abbiamo cominciato a intavolare un discorso per Wesley. Chiudere l’affare? Da parte di noi presidenti c’è stata una dichiarazione di volontà in tal senso, ma nel calcio ci sono molti dettagli. La volontà della famiglia è un fattore molto importante”.

Il presidente del Galatasaray non si nasconde, ma è consapevole delle difficoltà dell’affare: “Ho dato mandato ai miei dirigenti di sedersi per trattare, penso che tutto sarà più chiaro nei prossimi giorni. Bisognerà vedere anche se ci sarà un abbassamento delle richieste. Non abbiamo intenzione di fare follie”.

La volontà della società turca è ormai evidente, ma questa potrebbe non bastare per concludere l’affare e portare l’olandese a Istanbul. I costi dell’operazione restano comunque considerevoli, in quanto sia l’Inter che il giocatore non abbasseranno le proprie richieste.

Moratti non si accontenterà di assegni inferiori ai 12-15 milioni di euro, mentre Sneijder, soprattutto se dovesse trasferirsi in una piazza meno ambiziosa di quella nerazzurra come sarebbe l’opzione turca, non rinuncerà certamente a qualche milione di ingaggio.

Ricordiamo che, attualmente, Wes è legato ai nerazzurri fino al 2015 con un contratto da oltre 6 milioni di euro l’anno.

Anche il fattore familiare non è da trascurare. Infatti, la moglie Yolanthe difficilmente accetterà di buon grado un trasferimento in Turchia. Insomma, caro presidente Unal Aysal, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy