Moratti: “Zanetti giocherà un altro anno. Un vice-Milito a gennaio? Vedremo se…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Sono tanti i temi affrontati dal presidente Massimo Moratti nelle interviste rilasciate alla Gazzetta dello Sport e al Corriere dello Sport. Il primo riguarda il big match di domenica prossima contro il Napoli: “Sono tutte sfide scudetto. Speriamo di diventare l’anti-Juve. Una sorpresa l’Inter subito in alto? Forse per la critica. Io sono sempre stato convinto che i ragazzi avrebbero fatto bene. Poi è chiaro che, soprattutto in una stagione in cui abbiamo cambiato molto, ci possano essere degli alti e bassi”.

Per l’occasione ritornerà Antonio Cassano, costretto a saltare gli ultimi due incontri di campionato per squalifica: E’ stato un peccato aver dovuto rinunciare a Cassano. In questi giorni si sta allenando in modo fantastico. Zanetti? L’altro giorno mi ha detto che vuole giocare un altro anno. Contro il Palermo è stato sostituito e la cosa fa sempre clamore, ma in quel momento serviva un altro tipo di giocatore”.

Successivamente il discorso si sposta sul “caso” Diakitè, difensore francese della Lazio in scadenza di contratto, e nello specifico il riferimento va alle ultime dichiarazioni rilasciate dal presidente Claudio Lotito, che domenica scorsa aveva affermato:Dicono che Diakitè abbia già firmato con l’Inter. Questo è dicitur, io non ho la prova. Se sarà confermato, allora sarà un problema da affrontare poi nelle sedi preposte”.

Secca la replica di Moratti: “Quando ho letto le parole di Lotito sono caduto dal pero, ho tirato giù dal letto i miei uomini all’una di notte e ho chiesto chi fosse questo giocatore visto che non ricordavo neanche bene il nome. Non so perché Lotito insista, dovesse continuare potrei anche arrabbiarmi. Sarà anche un bravo giocatore, ma non abbiamo mai fatto nulla, non ci è mai passato per la testa.

Chiusura sempre sul mercato: Un vice-Milito a gennaio? Vediamo se si presenterà qualche occasione. Balotelli potrebbe cambiare aria? La clausola fissata al momento della sua cessione obbliga il Manchester City ad avvisarci in caso di offerta per poterla pareggiare”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook