Strama: “Contro il Neftçi andranno in campo tanti giovani. Sneijder? La decisione spetterà a me”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Domani, alle ore 21.05, l’Inter affronterà il Neftçi allo stadio “Giuseppe Meazza” nella gara valida per l’ultimo turno della fase a gironi di Europa League.

In diretta dalla sala stampa del centro sportivo “Angelo Moratti”, vi proponiamo le dichiarazioni rilasciate da mister Stramaccioni nella consueta conferenza della vigilia.

Stasera l’Inter andrà in ritiro?

“E’ una vigilia particolare perchè è un momento in cui non posso utilizzare troppi giocatori della prima squadra. Preferisco arrivare in ottime condizioni alla partita di domenica. Contro il Neftçi schiererò tanti giovani, alcuni dei quali sono scesi in campo ieri con il Rosenborg. Quindi devo ancora valutare chi di loro sarà pronto per giocare. I più ‘grandi’ invece arriveranno domani mattina”.

Di Sneijder cosa ci dici?

“Ho già parlato in maniera esauriente dell’argomento. Tutte le scelte che verranno fatte sono esclusivamente mie valutazioni. Mi assumo tutte le responsabilità del caso. Sono solo decisioni tecniche”.

Vi siete chiariti con Sneijder dopo il suo comunicato?

“E’ una mia scelta quella di non farlo giocare, ma vi chiedo di non farmi più domande sull’argomento, perchè tanto la mia risposta sarà sempre la stessa”.

Ci puoi fare il punto sugli infortunati?

“La situazione non è buona, ma è in miglioramento. Non siamo individualmente nel nostro miglior momento, ma ci può stare in una stagione. Alvarez dopo Parma ha avuto un riacutizzarsi del problema al ginocchio ma spero di averlo a disposizione già per domenica. Chivu e Stankovic stanno migliorando di giorno in giorno e conto di utilizzarli in Coppa Italia per poi averli al meglio per l’inizio del nuovo anno”.

C’è qualche giovane già pronto per fare il salto di qualità?

“Livaja è sicuramente quello che ci ha dato le risposte migliori. Come tutti i giovani, deve trovare continuità, ma oggi lui è un patrimonio dell’Inter. Dietro di lui ci sono tanti ’94, come Benassi, che ha dimostrato a Kazan di avere buone prospettive, ma non voglio mettere pressioni eccessive su di loro. Il nostro è un settore giovanile importante”.

Su Sneijder è cambiato qualcosa dopo lunedì?

“Il problema è a monte. Voi siete alla ricerca di una verità che non esiste. Sono io che decido di non far giocare Sneijder”.

Cassano è fermo da tre partite. Può aver bisogno di un mini rodaggio domani?

“Sì, perchè sta bene e ha grande voglia di andare in campo. Sto valutando se e quanto utilizzarlo. Ovviamente non deve incidere sulla sua condizione in vista di domenica. Dovrò decidere se farlo partire dall’inizio o inserirlo a gara in corso”.

Il recupero di Cassano in vista del match contro il Napoli può darvi una spinta in più dal punto di vista offensivo?

“Lo spero, anche se poi sarà il campo a parlare. Antonio darà sicuramente il suo contributo, ma non so ancora come affronteremo la gara di domenica. Il suo rientro ovviamente è importantissimo, perchè ha caratteristiche diverse rispetto a Milito e Palacio”.

Ti piacerebbe uno tra Bianchi e Floro Flores come vice-Milito?

“Hanno fatto bene nel campionato italiano, ma anche per rispetto nei confronti del loro club, in questo momento non voglio parlare di mercato”.

Il ruolo di prima punta è comunque la prima necessità dell’Inter?

“La prima cosa da fare a gennaio sarà verificare le condizioni dei giocatori che sono fermi da tanto tempo. Non ho mai nascosto che l’unico ruolo in cui non abbiamo un sostituto adeguato è quello di prima punta, perchè sia Livaja che Palacio hanno caratteristiche diverse da Milito”.

Balotelli sembra sempre più vicino al Milan. Tu lo consideri una prima punta? Potresti chiedere uno sforzo al presidente?

“Al momento non ho fatto richieste al presidente, nè su Balotelli nè su altri giocatori. Abbiamo partite importanti prima della sosta e pensare al mercato sarebbe poco intelligente”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook