Pereira: "Sento la fiducia della società. Per le mie caratteristiche, il ruolo ideale è..."

Pereira: “Sento la fiducia della società. Per le mie caratteristiche, il ruolo ideale è…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

I quasi 15 milioni spesi hanno fatto di lui l’acquisto più oneroso dell’estate rivoluzionaria dell’Inter. Alvaro Pereira, ospite di “Prima Serata” su Inter Channel, ha raccontato il suo arrivo in nerazzurro: “Nella mia prima conferenza stampa avevo detto che per noi uruguaiani l’Inter è il sogno da bambini, noi che siamo cresciuti con miti come Ruben Sosa e Alvaro Recoba, l’Inter è l’Inter. Per me arrivare tutti i giorni alla Pinetina è un sogno.

Le buone prestazioni offerte fin qui da Yuto Nagatomo, stanno complicando l’integrazione dell’ex Porto, consapevole comunque di poter essere utile visto la sua duttilità sull’out mancino: “Posso coprire tutta la fascia sinistra, ho giocato tanto tempo in Portogallo come terzino, ma per le mie caratteristiche offensive è meglio iniziare un po’ più in alto, certo è che devo adattarmi anche alla situazione della squadra e a quello che vuole il mister”.

Periodo di adattamento, dunque, per “El Palito”, come ribadito più volte dallo stesso Stramaccioni, viste le grandi differenze tra la Serie A e il calcio portoghese: “Dico che il calcio è la stessa lingua, ma tatticamente ci sono delle chiavi di lavoro differenti – prosegue il terzino uruguaiano – In Portogallo c’è più libertà, ci sono quattro, cinque squadre forti, ma non tutte. Nel calcio italiano le partite e le avversarie sono quasi tutte impegnative allo stesso livello”.

L’esterno di Montevideo, nonostante le ultime panchine, è certo di avere ancora il pieno supporto dell’ambiente nerazzurro: Sento di avere il sostegno di tutta la Società e questo è importante. Se avverto pressione? È una parola che non mi piace, pressione è quella che hanno i lavoratori per portare soldi in famiglia. Preferisco parlare di responsabilità e noi semplicemente lavoriamo per fare felice i nostri tifosi e per vincere”.

La chiusura è un chiaro messaggio a tutti i tifosi della Beneamata: Se credo allo scudetto? Certo, lavoriamo per quello.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy