Donadoni: "L'Inter ha un potenziale impressionante. La partita dell'anno scorso..."

Donadoni: “L’Inter ha un potenziale impressionante. La partita dell’anno scorso…”


Alla vigilia di Parma-Inter, l’allenatore dei ducali Roberto Donadoni presenta così la partita nella consueta conferenza stampa: Abbiamo di fronte una grande squadra che ha fatto ottimi risultati fuori casa, sappiamo di che identità può essere il nostro avversario. Noi vogliamo fare la nostra partita, dobbiamo entrare in campo con la voglia di provarci tenendo ottimi ritmi e concedendo poco. Se dai loro la possibilità di giocare, diventano molto pericolosi”.

Il Parma giocherà in base alle caratteristiche dell’avversario o sulle proprie?: “A me piace lavorare sulla mia di squadra, tendenzialmente non ragiono mai sull’avversario. Io credo che in questi ultimi tempi abbiamo cambiato e questo ci ha dato risposte interessanti. Non sono preoccupato di come sarà l’assetto tattico, sono più attento su quello che deve essere il nostro modo di approcciarci alla gara che non deve essere superficiale. Ci vuole un’attenzione e una determinazione che vada oltre il normale perché di fronte hai un avversario di livello”.

Mancherà Parolo. Valdes è pronto per prenderne il posto? A centrocampo c’è un bel ballottaggio e domani mattina voglio risolvere un po’ la questione. Abbiamo provato in settimana anche Valdes. Il cileno ha recuperato senza problemi, chiaro non ha giocato molto ultimamente, però quello che mi preme di più è vedere un aspetto prettamente fisico. Però è chiaro che la condizione può essere limitata rispetto alle precedenti gare, in questo momento è al 95%”.

Nella mente di Stramaccioni pare essere ancora fresco il ricordo della sconfitta nella scorsa stagione: “Innanzitutto metterei da parte la partita dell’anno scorso, è un capitolo a sé. Conta il momento attuale, di questo Parma e quindi come andremo in campo non è cosi determinante. Mi preme lo spirito di ogni singolo giocatore nel cercare di dare un’impronta alla gara, noi siamo una squadra che non può dipendere da un solo giocatore ma dobbiamo fare affidamento su tutto l’organico. Non a caso nelle ultime partite sono stati determinanti i giocatori entrati dalla panchina”.

Cassano squalificato, ma Palacio è in gran forma: “Sono attaccanti importanti, l’Inter ha un potenziale impressionante. Una squadra che può permettersi di giocare in coppa con una formazione quasi completamente differente di quella della partita successiva in campionato. Questo dimostra che è un avversario importante. Palacio è pericoloso ma è il finalizzatore di un gioco. Ce ne sono tanti nella loro squadra, fanno un po’ da specchietto per le allodole attirando su di loro l’attenzione e quindi concedendo soluzioni ai compagni”.

Questi, gli undici che Donadoni dovrebbe schierare nel Monday Night: Mirante tra i pali; ZaccardoPaletta e  Lucarelli in difesa; Rosi, Marchionni, Valdes, Musacci e Gobbi nella linea a cinque di centrocampo con la coppia formata da AmauriBiabiany in attacco.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy