Colantuono avverte i suoi: "L'Inter è diventata forte nella testa. Il loro segreto è..."

Colantuono avverte i suoi: “L’Inter è diventata forte nella testa. Il loro segreto è…”


Alla vigilia della sfida contro l’Inter, in programma domani sera nel posticipo che chiuderà la 12^giornata di Serie A, Colantuono, nella consueta conferenza della vigilia, ha evidenziato le insidie della gara.

L’allenatore nerazzurro, consapevole del grande momento di forma degli uomini di Stramaccioni, ha sottolineato la vera forza dell’Inter: “I nerazzurri arrivano da dieci risultati utili e il trio Cassano-Milito-Palacio fa la differenza. Ma il vero segreto sono i vecchi, lo zoccolo duro: Zanetti, Cambiasso e lo stesso Milito. E’ una squadra che ha vinto a Torino dopo essere passata in svantaggio; è diventata forte nella testa e può lottare per lo scudetto fino alla fine.”

Tornando ai suoi, invece, il tecnico romano chiude spiegando l’importanza della partita,  anticipando di trovarsi pronto di fronte a qualche sorpresa tattica da parte dei suoi avversari: Abbiamo stimoli in più come generalmente accade con le partite di cartello, vedi quella contro il Napoli. Dobbiamo sfoderare determinazione e umiltà,  senza la quale non si va da nessuna parte. E anche tenerci pronti all’eventuale 3-4-3 degli avversari. In ogni caso non si gioca mai per il pareggio”.

Passando alla formazione, l’allenatore della Dea ha confermato che dovrebbe schierare l’undici che ha battuto la Sampdoria otto giorni fa a Marassi. Il 4-4-1-1 sarà dunque composto da Consigli, Raimondi, Stendardo, Manfredini, Peluso, Schelotto, Carmona, Cigarini, Bonaventura, Moralez con Denis unica punta.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy