Primavera: l'Inter ritrova la vittoria. E' 2-0 a Udine con Belloni e Forte

Primavera: l’Inter ritrova la vittoria. E’ 2-0 a Udine con Belloni e Forte


Dopo la sconfitta in Next Generation Series contro il Rosenborg, torna alla vittoria la Primavera di Daniele Bernazzani. Al “Comunale” di Udine i nerazzurri, nonostante siano rimasti in dieci uomini per l’espulsione di Acampora dopo pochissimi minuti, hanno battuto i padroni di casa per due a zero grazie alle reti di Belloni e Forte.

Bernazzani propone il solito 4-3-3 com Dalle Vedove tra i pali, Bandini e Ferrara terzini con Zaro e Pasa al centro della difesa. A centrocampo Tassi, Benassi ed Acampora con Belloni e Garritano a supporto dell’unica punta Forte.

Pronti via l’Inter resta in 10 al 4′ per via dell’espulsione di Acampora, reo di aver rifilato un calcio ad un avversario. Nonostante l’inferiorità numerica i nerazzurri controllano la gara e si fanno vedere dalle parti del portiere friulano Scuffet con Forte al 15′: il tiro della punta interista è ben controllato dall’estremo difensore bianconero. Niente può però Scuffet al 23′ sullo splendido tiro a volo di Belloni che porta l’Inter in vantaggio. L’Udinese a questo punto non sta a guardare e prova ad agguantare Il pareggio in una seconda parte di primo tempo di chiara marca bianconera. Al 27′ la conclusione di Marsura sfila di poco alta mentre due minuti dopo è fondamentale l’intervento di Bandini sul tiro a botta sicura di Hoxha. Ci prova poi il senegalese Pape Dia ma Dalle Vedove è bravo a controllare il tiro del numero 11 dell’Udinese. L’unica azione degna di nota dell’Inter dopo l’uno a zero è una splendida conclusione dalla distanza di Tassi che si spegne però alta sopra alla traversa.

La ripresa inizia con l’Inter alla caccia della seconda rete. Al 47′ è fenomenale Scuffet a negare la gioia del gol a Garritano. I ragazzi di Bernazzani controllano meglio la partita ed al 63′ su una splendida combinazione tra Tassi e Forte trovano il due a zero con la punta nerazzurra che insacca con uno strepitoso colpo di tacco. L’Inter si limita poi a difendersi con ordine sfiorando nel finale la terza rete con il neo entrato Bangoura. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro Ceccato di Bassano del Grappa decreta la fine delle ostilità.

Con questi tre punti l’Inter risponde ad Atalanta e Chievo vittoriose nella giornata di ieri e si porta a 20 punti, a meno uno dai clivensi ed a meno quattro dai bergamaschi con però una partita da recuperare rispetto alle due avversarie.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy